Quanto guadagna il giocatore meno pagato al mondo?

I dettagli su quanto guadagna il giocatore meno pagato al mondo

Il mondo del calcio è spesso associato a stipendi vertiginosi e contratti milionari, ma dietro ai riflettori si nasconde una realtà meno glamour. In questa inchiesta, esploreremo il lato meno affascinante del calcio professionistico, concentrando la nostra attenzione sul giocatore meno pagato al mondo.

Stipendio: Joel Voelkerling Persson del Lecce

Non abbiamo informazioni riguardo gli stipendi di tutto il mondo, ma Joel Voelkerling Persson, calciatore del Lecce, è il meno pagato della Serie A. E’ una giovane punta svedese di 20 anni, che attualmente guadagna poco più di 25mila euro lordi a stagione.

Nonostante la sua giovane età e la partecipazione all’Under 21 della sua nazione, Persson si trova in cima alla lista dei calciatori meno remunerati. Il Lecce, in generale, ha una politica di attento controllo degli equilibri di bilancio, riflettendo una distinzione evidente tra le società di Serie A.

Stipendio medio e i giganti della Premier League:

Le cifre nella Premier League britannica sono astronomiche. Lo stipendio medio di un calciatore di questa lega supera le £60,000 a settimana, traducendosi in oltre 3 milioni all’anno.

LEGGI ANCHE: Orari, partite e formazioni della 16^ giornata di Serie A

Divisioni inferiori e stipendi decrescenti:

La disuguaglianza salariale nel calcio è evidente anche nelle divisioni inferiori. I giocatori delle divisioni minori ricevono significativamente meno, con stipendi poco più di £4,000 a settimana, equivalenti a circa £200,000 all’anno. Questo divario salariale si accentua ulteriormente nelle divisioni più basse, dove i calciatori possono percepire solo circa £750 a settimana, poco più della media nazionale.

Media stipendi Serie A:

In Serie A, i salari variano notevolmente in base a diversi parametri come il club, l’età, le capacità e il ruolo. Tuttavia, secondo il sito Calcio e Finanza, il salario medio di un calciatore di Serie A si attesta intorno a 1,77 milioni di euro a stagione, considerando solo il salario base senza bonus o premi legati agli obiettivi stagionali. Questo pone la Serie A al quarto posto in Europa per media stipendi di base, con il campionato inglese in testa, superando i 4,1 milioni di euro di stipendio medio annuo.

L’enorme divario salariale nel mondo del calcio è una realtà ben consolidata. La Serie A si colloca in una posizione intermedia rispetto alle altre leghe europee, ma la differenza di retribuzione tra le squadre di vertice e quelle di bassa classifica è evidente. In un mondo in cui alcuni calciatori nuotano in denaro, altri affrontano sfide finanziarie nel perseguire la loro passione per il calcio.

LEGGI ANCHE: Chi è Matteo Cocchi: l’altezza e la vita privata del calciatore dell’Inter

Scritto da Giovanni Scialpi
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Centravanti, chi è il più forte di tutti i tempi

Georgiy Sudakov: chi è il calciatore nel mirino della Juventus

Leggi anche
Contentsads.com