Lo stipendio di Quincy Promes

Le cifre dello stipendio di Quincy Promes allo Spartak Mosca.

Quincy Promes attualmente è un giocatore olandese che al momento milita nel club russo dello Spartak Mosca. In questo articolo vediamo a quanto ammonta il suo stipendio e quanto ha guadagnato nel corso della sua carriera da calciatore.

LEGGI ANCHE: Serie A 25^ giornata la lista completa dei calciatori infortunati, squalificati e diffidati

Lo stipendio di Quincy Promes

Quincy Promes è passato allo Spartak Mosca dopo aver militato per diverso tempo nell’Ajax. In Russia riceve uno stipendio di 2.385.018€ l’anno. Un contratto modesto per un calciatore di 32 anni che si è accasato nel club della capitale russa nel 2021 dopo esserci già stato nel 2014.

Il suo ruolo nel club è adeguato allo stipendio dato che è il titolare del club e ha portato diversi goal dal suo ritorno che giustificano questo esborso da parte del club.

L’età è ancora dalla sua per cambiare squadra e guadagnare molto più denaro ma complice anche gli accadimenti in Russia è difficile che possa pensare di cambiare squadra trasferendosi in un altro campionato.

Sarà destinato a guadagnare questa cifra per il resto della carriera? Difficile dirlo attualmente, molte cose potrebbero cambiare da un momento all’altro al momento questo salario lo rende uno dei più pagati del club e si tratta quindi di una posizione di lusso di cui lui gode essendo anche uno dei più forti presenti in rosa.

LEGGI ANCHE: Coppa d’Africa 2024, abbiamo un vincitore, quanto guadagna?

Quanto ha guadagnato in carriera

I dati degli stipendi di inizio carriera non sono stati dichiarati dalle società in cui ha militato l’ultimo dato in ordine temporale relativo al suo stipendio è quello dell’Ajax dove ha militato dal 2019 al 2021 ricevendo come stipendio 9 milioni di euro all’anno.

Se sommiamo quei tre anni con le stagioni compiute dal ritorno al Mosca, Promes ha raccolto un totale di 34 milioni a cui si aggiungono le cifre ottenute ad inizio carriera.

Essendo milionario può permettersi una vita agiata e di togliersi parecchi sfizi anche se resta concentrato sulla sua vita professionale provando a fare il massimo in ogni impegno in cui è coinvolto.

Avendo davanti a sé diversi anni di carriera di sicuro questa cifra andrà a crescere permettendogli di ritirarsi senza particolari patemi sul fronte finanziario.

Di sicuro una carriera più continuativa gli avrebbe permesso di ottenere di più e di magari di vederlo impegnato in squadre più blasonate ma alla fine dei conti non è il solo ad aver giocato in campionati di medio livello come lo è quello russo.

Militando in campionati non troppo competitivi si ha maggior modo di mettere in luce il proprio talento essendo prolifici e segnando quindi molti goal un aspetto che spesso giocatori non di massimo livello prendono in considerazione.

Chissà se sarà destinato a chiudere il suo rapporto con il calcio professionistico in Russia o se riuscirà a tornare in squadre europee per terminare la carriera. Molto dipende dalle prestazioni che sarà in grado di dare e se le società saranno interessate al suo cartellino.

La prossima sessione estiva di calciomercato potrebbe far evolvere la sua attuale situazione.

Scritto da Filippo Imundi
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Juve, dubbi su Chiesa: in bilico tra rinnovo o cessione

Bologna trionfa sulla Fiorentina in una partita piena di azione

Leggi anche
Contentsads.com