La stagione più emozionante dell’Girona sta per cominciare

Dopo più di un mese di distanza dalla loro migliore stagione storica, l’eccitazione cresce per il Girona. Mercoledì mattina, l’allenatore Míchel avvierà la prima sessione di allenamento. Ci saranno ritorni familiari e nuovi volti che si uniranno alla squadra da campioni in cui i catalani cercheranno di lasciare il loro segno.

Il coach di Vallecano avrà a disposizione un totale di 24 calciatori. Guardando alla prima rosa, ci saranno Gazzaniga, Juan Carlos, Fuidias, Arnau Martínez, David López, Juanpe, Iván Martín, Jhon Solís, Toni Villa, Manu Vallejo, Valery, Portu, Stuani, Jastin, Joel Roca, Artero, Ylias Chaira, Pau Victor e Ibrahima Kébé.

Alcuni membri della squadra riserve, come Antal, Comas, Selvi, Almena e Minsu, parteciperanno anche loro.
Tuttavia, questo numero potrebbe cambiare con l’arrivo di Gabriel Misehouy. Nonostante il calciatore olandese non sia stato ancora annunciato ufficialmente, si prevede che arriverà alla prima sessione, essendo l’unico volto nuovo, a parte quelli in prestito che torneranno per dimostrare al mister la loro capacità di far parte della prima squadra. Si prevede che l’annuncio ufficiale dell’attaccante 19enne sarà fatto nelle prossime ore.
Una grande novità inizierà con questo nuovo ciclo d’allenamenti. Il club lascerà ‘La Vinya’, situata nel PGA di Caldes de Malavella, per la nuova città sportiva situata a Vilablareix.
Le visite mediche si svolgeranno lo stesso mercoledì e giovedì e venerdì, ci sarà la prima sessione doppia prima di un amichevole la settimana successiva. Lunedì, la squadra si dirigerà verso il Royal Verd Training Center a La Vall d’en Bas.

Durante le competizioni internazionali, ci saranno ovviamente diverse assenze. Míchel non avrà a disposizione Ladislav Krejci, Viktor Tsygankov, Artem Dovbyk, Yangel Herrera – che sono ancora in vacanza dopo l’Eurocopa o la Copa America -, Abel Ruiz, Miguel Gutiérrez, Óscar Ureña – attualmente impegnati nei Giochi Olimpici -, e Blind – che sta ancora servendo come semifinalista con la squadra nazionale dei Paesi Bassi.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Berenguer: “Tutta questa pressione non fa bene a Nico”

Mayoral è l’opzione principale e realistica per la posizione ‘9’