I migliori esports per principianti

Sono passati più di 22 anni dalla uscita dei primi esports e da allora hanno fatto molta strada evolvendosi in un'industria multimiliardaria con centinaia di squadre che si sfidano in tornei mondiali che mettono in palio migliaia di dollari.

Sono passati più di 22 anni dalla uscita dei primi esports e da allora hanno fatto molta strada evolvendosi in un’industria multimiliardaria con centinaia di squadre che si sfidano in tornei mondiali che mettono in palio migliaia di dollari.

Ma non tutti gli esports sono adatti a qualsiasi tipo di giocatore. Anzi spesso, per non dire la maggior parte, hanno bisogno di ore ed ore di duro allenamento, prima di iniziare a vincere qualche sfida.

Figuriamoci se parliamo di tornei veri e propri dove partecipano i migliori giocatori professionisti al mondo.

Queste manifestazioni sono diventate dei veri e propri appuntamenti super seguiti in tutte le nazioni tanto che i principali bookmakers internazionali da anni accettano scommesse sui tornei esports al pari delle scommesse calcio live tanto che siti web specializzati come MisterScommessa.com recensiscono entrambe le tipologie di betting online.

Ma se non amate le scommesse e volete invece allenarvi per poi provare a vincere un torneo di esport, ma siete ancora dei giocatori amatoriali ecco alcuni dei migliori esport per principianti con i quali potete subito incominciare a cimentarvi.

Halo Infinite

Giocabile su piattaforme Xbox Serie X e Serie S, PC è gratuito è un gioco storico ed è più che comprensibile lo scetticismo che accompagna il multiplayer di Halo e la scena degli eSports, ma il multiplayer arcade di Halo Infinite è sorprendentemente adatto ai nuovi giocatori e molto divertente. È un gioco in cui, anche se vi capiterà spesso di essere presi a calci nel sedere, è ancora uno degli sparatutto più divertenti in circolazione.

Cosa dire in più rispetto a tutto ciò che già sappiamo su questo famosissimo sparatutto? Da Sentinelle e Navi a Cloud 9 ed Envy, il gioco ha attirato alcune delle più grandi organizzazioni di eSports e questo è solo l’inizio.

Super Smash Bros: Ultimate

Giocabile su piattaforma Nintendo Switch ha un costo di soli $79,99 ed è giocabile con una sola console. Definito dai più come un gioco fantastico per i principianti degli eSports, lo possiamo considerare un vero e proprio party game, dove ci sono funghi che ti fanno diventare più alto, stelle che ti rendono imprendibile e amici pronti ad aiutarti nel momento del bisogno.

Anche se il gioco Pro prevede partite di gabbia a tre vite che mettono alla prova l’abilità e l’uso delle capacità dei giocatori, il fatto che si tratti sempre dello stesso gioco lo rende ideale per i nuovi giocatori, che possono abituarsi alla natura divertente e spensierata del party game e poi scegliere se proseguire con la versione più intensa e competitiva del gioco.

Fortnite

Giocabile su piattaforme PC, PlayStation 5, PlayStation 4, Xbox Serie X e Serie S, Xbox One, Nintendo Switch, Android, anche questo gioco che è entrato nella leggenda è gratis, così che chiunque possa godere della grafica brillante e cartoonesca, nonché della semplicità del gioco stesso. Essendo multi piattaforma è quasi sempre presente nei migliori tornei esports al mondo divertendosi a distruggere completamente i giocatori vestendo i panni di Spider-Man, Master Chief o Ariana Grande, il che rende Fortnite degno di essere giocato da solo.

Rocket League

Giocabile su piattaforme PC, PlayStation 5, PlayStation 4, Xbox Serie X e Serie S, Xbox One, Nintendo Switch anch’esso è totalmente gratuito ed è considerato da molti “come il calcio, ma con le auto”. Nessun eSport è così immediatamente comprensibile come Rocket League. Il titolo, ora free-to-play, mette i giocatori al posto di guida di un’auto con motore a reazione con un unico obiettivo: mettere la palla nella rete dell’avversario più volte di quanto lui la metta nella tua. Facilmente capibile da tutti Rocket League è un solido eSport di livello B, caratterizzato da frequenti campionati e squadre sostenute da organizzazioni eSport di alto profilo come Cloud 9 e G2.

Farming Simulator eSports

Giocabile su piattaforme PC, PlayStation 5, PlayStation 4, Xbox Serie X e Serie S, Xbox One, il prezzo di $59,99 ne vale tutto, non tanto perché è un gioco rilassante in cui si completano attività agricole come l’allevamento di polli e la raccolta di ortaggi utilizzando oltre 400 macchine e strumenti reali, quanto perché ci sono anche tornei con montepremi di 100.000 dollari.

Cosa aggiungere se non che è un gioco di squadra, ambientato in due fattorie identiche, con un obiettivo fin troppo semplice: impilare più balle di grano e cereali rispetto all’avversario per vincere.

Se si aggiungono ai trattori personalizzati e di proprietà i punti bonus per la prima squadra che consegna un sacco di grano, l’emozionante telecronaca, fa diventare Farming Simulator uno spettacolo esports unico e intenso nel suo genere.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Pallone d’oro 2022: dove vedere, quando si assegna e candidati

Infortunio Lukaku, i tempi di recupero del centravanti dell’Inter

Leggi anche
Contents.media