Australian Open, il sospiro di sollievo di Berrettini

Dopo aver sconfitto Khachanov in tre set, il romano parla dell'infortunio patito nella terza frazione.

C’è felicità ma un non troppo nascosto sollievo nelle parole di Matteo Berrettini, qualificato agli ottavi degli Australian Open dopo il successo su Karen Khachanov con il punteggio di 7-6(1), 7-6(5), 7-6(5). Nel terzo set, infatti, il romano ha patito un infortunio al fianco, che ha richiesto l’intervento del fisioterapista e ha tenuto con il fiato sospeso gli appassionati italiani.

“Non so cosa sia successo – ha raccontato a fine partita -. Ho sentito tirare all’altezza delle costole, sul servizio mi faceva male. Anche per questo sono molto felice di aver chiuso in tre set, spero davvero che non sia nulla di grave per essere in campo tra due giorni”.

Il prossimo avversario sarà il greco Tsitsipas, numero 6 della classifica Atp, contro cui Berrettini ha perso in entrambi i precedenti: “Spero di poter giocare contro di lui, sarà una battaglia.

Il lockdown? Mi spiace per l’assenza dei tifosi, mi auguro di essere ancora nel torneo quando avranno la possibilità di ritornare negli impianti”.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Il ritorno di Pato: ha scelto gli Stati Uniti

Dalot: “Scudetto? Normale crederci con Ibra”

Leggi anche
Contents.media