Sinner: “Un conto è fare lo show, un altro è non avere rispetto”

Le parole del tennista altoatesino dopo la sconfitta a Vienna contro Tiafoe.

Jannik Sinner, eliminato a Vienna dopo la sconfitta contro Frances Tiafoe, in conferenza stampa ha puntato il dito contro il tennista statunitense: “Secondo me ha esagerato. Un conto è fare lo show, un altro è non avere rispetto. E’ un personaggio, ma ci sono dei limiti.

Per esempio dovevo aspettare che fosse pronto, a volte si buttava per terra. Inoltre mi ha tirato addosso davvero tante volte”.

“Forse dovevo essere io ad andare dall’arbitro a dirgli di far rispettare la regola dei 25 secondi. Una volta ha ricevuto il time violation, ma non quando è uscito dal campo dopo uno scambio molto lungo.

E’ stato bravo perché ha messo dentro questo, ma è andato un po’ oltre” ha detto l’altoatesino.

“Ovviamente mi ha disturbato, ma mi fa anche capire che devo imparare tante cose. La verità è che se avessi servito bene per un game in più non sarei neanche qua a parlarne.

Stavo giocando bene, ho fatto quell’errore quando stavo servendo per il match, poi ho servito peggio e ha iniziato lo show. Dovevo reagire e invece non l’ho fatto” ha proseguito Sinner.

“Ho lasciato qua punti importanti, soprattutto in ottica Race, visto che avrei potuto guadagnare 100 punti in più.

Lì a Parigi c’è tanta tensione per tutti, è un peccato” ha chiosato.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Marc Marquez: “Valentino ha avuto avversari più difficili”

Allegri: “Ora siamo una squadra da metà classifica”

Leggi anche
Contents.media