Trovare la motivazione per fare sport: lasciati ispirare

Le Olimpiadi hanno aiutato moltissime persone a trovare la motivazione per fare sport; prima di addentrarti in sessioni di allenamento intensive però, è bene prepararsi con alcuni esercizi.

Ogni quattro anni, milioni di persone seguono assiduamente i migliori atleti del mondo sfidarsi in tutti gli sport; parallelamente a questo, si verifica in genere nello stesso periodo anche un aumento dei partecipanti alle lezioni di fitness o di sport specifici.

Sicuramente nulla di tutto ciò è un caso. Le emozioni che proviamo durante le Olimpiadi, infatti, ci spronano e ci aiutano a trovare la motivazione per fare sport.

Trovare la motivazione per fare sport: ispirazione olimpica

Mike Broderick, istruttore di fitness canadese, ha notato che durante le Olimpiadi si è sempre allenato più duramente del solito. Forse perché cercava di alleviare lo stress di tutte le emozioni che viveva durante le gare o forse perché era motivato a migliorarsi per via di tutta l’eccellenza atletica a cui assisteva.

Ha anche notato che i partecipanti alle sue classi di allenamento in quei periodi aumentavano. Dopo le lezioni, restavano poi per guardare gli eventi in televisione insieme. Una partecipante ad una delle sue classi, mentre si cambiava le scarpe nella sala televisiva della palestra, ha affermato che

È bello guardare le Olimpiadi con le altre persone, sembra di essere proprio lì. E poi quando le guardo da sola piango troppo.

Anche quest’anno durante il periodo autunnale egli sostiene di aver assistito a un numero crescente di partecipanti alle sue lezioni di fitness. La motivazione ufficiale che davano quei nuovi iscritti era che si stavano preparando per la stagione sciistica, ma Mike sostiene che in realtà si stessero preparando ad imitare alcune delle imprese a cui avrebbero assistito durante le Olimpiadi. In altre parole, erano ispirati da questo importante evento e in esso stavano trovando la motivazione per fare sport.

Tutti possono farlo

Uno studio del 2012 ha stabilito che gli spettatori sportivi più frequenti mostrano solitamente tratti della personalità come l’essere estroversi e spericolati. Nel tempo libero queste persone partecipano in genere ad attività di gruppo come sport, videogiochi o fare esercizio fisico. Guardare lo sport fa desiderare allo spettatore di partecipare. Se sei un atleta occasionale e sei ispirato dalle Olimpiadi a trascorrere un po’ più di tempo sulle piste, a provare lo snowboard o a sfrecciare su un salto di 90 metri con gli scii, tra poco ti spiegheremo alcuni esercizi da aggiungere alla tua routine di allenamento. Anche se non ti permetteranno di fare parte della squadra olimpica, potrebbero impedirti di farti male gravemente. Molti sport olimpici invernali coinvolgono tutti i muscoli delle gambe e dell’addome, così come l’equilibrio; sono tutte parte fondamentali su cui iniziare a concentrarsi durante i tuoi allenamenti.

Ricorda, se un muscolo ti fa male dopo averlo usato, è quello che dovrebbe essere allenato per primo all’allenamento seguente.

Non è mai troppo tardi

Potresti pensare che le Olimpiadi siano solo per i giovani, ma ti sbagli. Clara Hughes è una delle poche atlete ad avere ottenuto un podio sia alle Olimpiadi invernali (pattinaggio di velocità su pista lunga) che alle Olimpiadi estive (ciclismo). All’età di 39 anni, ha portato a casa abbastanza medaglie da aprire una fonderia. Altri olimpionici canadesi più anziani includono:

  • Il triatleta recentemente in pensione Simon Whitfield
  • I marinai di 38 anni Tyler Bjorn e Richard Clarke, 43 anni
  • Il saltatore equestre di 45 anni Ian Millar, 66 anni

A livello internazionale, ci sono stati moltissimi altri atleti più anziani:

  • Il tiratore svedese Oscar Swahn vinse una medaglia d’oro alle Olimpiadi estive del 1912 all’età di 64 anni e gareggiò alle Olimpiadi estive del 1920, quando di anni ne aveva 72.
  • Il fantino francese Louis Count di Douet de Graville a 69 anni, partecipò alle Olimpiadi estive del 1900.
  • Il settantenne equestre giapponese Hiroshi Hoketsu è stato il più anziano atleta olimpico a competere alle Olimpiadi estive 2012.
  • Arthur von Pongracz, austriaco, a 72 anni, gareggiò nel dressage alle Olimpiadi del 1936.

Gli esercizi per quando hai trovato la motivazione per fare sport

Se un evento come le Olimpiadi ti ha spinto a riprendere o a iniziare da zero i tuoi allenamenti, prima di lanciarti in attività specifiche ci sono alcune parti del tuo corpo che sicuramente richiedono una spolverata e/o un rinforzamento. Prova quindi prima a svolgere questi esercizi per qualche giorno, in modo da essere pronto quando salirai sugli sci.

Per le gambe

Dry Land Whip Kick

I muscoli coinvolti: l’interno della coscia (gli adduttori e il gracile), i quadricipiti sulla parte anteriore della coscia, i muscoli posteriori della coscia e i muscoli del polpaccio

Benefici sportivi: ti permetteranno di pattinare all’indietro, oltre a mantenere le gambe unite in un percorso di slalom gigante.

  • Sdraiati sulla schiena. Solleva gambe e i piedi in aria, mantenendoli paralleli ea 90 gradi rispetto ai fianchi.
  • Stringi i piedi mentre pieghi le ginocchia di lato, quindi estendi le gambe verso l’alto in modo che le ginocchia siano di nuovo dritte. Fai 10 di questi movimenti per ciascun lato.
  • Quindi piega le ginocchia mentre sono unite, e spingile fuori e dentro e ripeti stringendo i piedi insieme. Fai 10 di questi.
  • Ripeti entrambe le posizioni per 3 serie. Varia la velocità di entrambi gli esercizi.
  • Allunga i muscoli permettendo alle gambe di cadere di lato e rilassarsi.

Affondi

I muscoli coinvolti: un ottimo esercizio per i quadricipiti che aiuta anche a migliorare l’equilibrio

Benefici sportivi: questo esercizio renderà le tue gambe più forti che ti permetteranno di fare ottimi tempi nel pattinaggio di velocità su pista breve e lunga e di non cadere.

  • Stai in piedi con le gambe aperta alla stessa larghezza dei fianchi.
  • Affonda una gamba all’indietro in modo che sia appena sopra il suolo senza toccarla e scendi finché la gamba davanti non è piegata parallelamente al pavimento.
  • Alterna le gambe ad ogni affondo.
  • Fai 3 serie di 10 affondi per ogni gamba.
  • Aggiungi pesi leggeri alle mani via via che ti abitui all’esercizio.

Assicurati di fare stretching dopo aver finito:

  • Sdraiati su un fianco con le ginocchia impilate l’una sull’altra.
  • Tieni la gamba per la caviglia e tira il tallone verso i glutei. Premi la caviglia contro la mano mentre ruoti l’anca in avanti e tieni premuto per 30 secondi.
  • Ripeti dall’altra parte.

Hamstring Lift

I muscoli interessati: i muscoli posteriori della coscia

Benefici sportivi: Sarai pronto per le piste da sci di fondo e per perfezionare i salti sullo snowboard.

  • Usa una fitness ball grande.
  • Sdraiati sulla schiena con i talloni appoggiati sulla palla.
  • Premi i talloni verso il basso in modo che il sedere si sollevi dal pavimento.
  • Devi sentire i muscoli posteriori della coscia irrigidirsi mentre lo fai.
  • Fai 3 serie da 10.
  • Quindi esegui 2 serie con un solo tallone sulla palla, quindi cambia gamba per 2 serie.
  • Allunga i muscoli posteriori della coscia separatamente sdraiandoti sulla schiena mentre tiri la gamba verso il petto.

Calf Raises

I muscoli interessati: il gastrocnemio e il soleo, due importanti muscoli del polpaccio

Benefici sportivi: sarai pronto per un po’ di pattinaggio di velocità e migliorerai la tenuta dei salti con gli sci.

  • Sali su un gradino per esercitare i polpacci.
  • Lascia i talloni oltre il bordo del gradino, quindi sollevali per 3 serie da 10 ripetizioni.
  • Dividi i set: fanne alcuni con le ginocchia dritte e alcuni con le ginocchia piegate a 90 gradi.
  • Allunga questi muscoli flettendo il piede con forza verso di te.

L’Addome

Gli Swiss Chop

I muscoli interessati: muscoli centrali della schiena e dell’addome.

  • Sdraiati sulla schiena con una palla fitness posizionata tra le scapole, i piedi appoggiati sul pavimento e le mani unite direttamente sopra il petto con i gomiti dritti.
  • Spingi le mani sul lato destro, e tieni premuto per 3 secondi. Quindi spingere le mani sul lato sinistro e tenere premuto per 3 secondi.
  • Fai 3 serie di 10 movimenti su ciascun lato.

Equilibrio

Gli atleti hanno un equilibrio eccezionale. Si allenano per un migliore equilibrio sfidando se stessi a stare in piedi su superfici diverse e fare in modo che i loro corpi rispondano ai cambiamenti nel loro centro di gravità. Un equilibrio migliore significa agilità migliore e questo è un vantaggio per tutti gli sport!

  • Mettiti alla prova con una palla BOSU.
  • Fai ruotare l’attrezzo in modo che il lato della cupola sia rivolto verso il basso.
  • Stai in piedi sulla superficie piana e senti il tuo corpo rispondere. Quando trovi il tuo baricentro, spostalo eseguendo una serie di squat.
  • Il tuo equilibrio migliorerà con il tempo e la pratica.

LEGGI ANCHE: Come allenarsi per andare a fare sport in montagna

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

La storia degli Europei: dal 1960 ad oggi

Le migliori racchette per il tennis di livello intermedio: i consigli

Leggi anche
Contents.media