Jannik Sinner: “Fantastico vedere tanti italiani forti”

Il 19enne altoatesino si è qualificato in finale del torneo Atp, dove se la vedrà con l'altro azzurro Stefano Travaglia.

Il 19enne altoatesino si è qualificato in finale del torneo Atp di Melbourne 1, dove se la vedrà con l’altro azzurro Stefano Travaglia.

Jannik Sinner ha conquistato la sua seconda finale Atp in carriera battendo il russo Karen Khachanov al tie-break del terzo set a Melbourne: “L’esperienza si fa partita dopo partita.

Sia se vinci, sia, soprattutto, se perdi impari cose nuove. Alcune partite le perdi, come potevo perdere anche quella di oggi, anche se alla fine sono riuscito a girarla; altre le vinci. Certe volte è anche meglio perderle certe partite. Sembra brutto da dire, ma è così, soprattutto se hai diciannove anni. Abbiamo fatto una preparazione buona e tutte le cose nel modo giusto. Se i risultati arrivano lo vedremo, ma io sono qua per migliorare”, sono le parole a Ubitennis.

Ora la sfida con Travaglia: “Con Stefano ci siamo allenati una volta sola a Roma, quindi non ci conosciamo molto bene. Sarà un match interessante. Fognini e Berrettini in finale di Atp Cup? Devo dire che è fantastico vedere così tanti giocatori italiani forti. Penso che ci stiamo tutti spronando a vicenda. Siamo tutti giocatori diversi e questo rende tutto più bello. Fortunatamente abbiamo molti tornei Challenger in Italia quindi è un po’ più facile fare esperienza, perché possiamo competere contro giocatori da tutto il mondo.

Però è davvero bello vedere così tanti italiani giocare bene nei tornei maggiori”.

Lunedì sarà già impegnato contro Denis Shapovalov al primo turno dell’Australian Open: “Non sono preoccupato per l’Australian Open. Vedremo sul momento come andrà in base alle decisioni che prenderemo e soprattutto a come gestiremo il pre partita contro Denis. Lui è un giocatore molto forte quindi dovrò essere in forma sia mentalmente che fisicamente“.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Ganna a segno in Francia: “Sono felice, era come una cronometro”

Andrea Dovizioso in Honda, il commento di Hikita

Leggi anche
Contents.media