Chi sono Lee Da Yeong e Lee Jae Yeong, tra pallavolo e bullismo

Lee Da Yeong e Lee Jae Yeong sono diventate tristemente famoso per essere state squalificate dalla nazionale sudcoreana a seguito di una denuncia per bullismo e percosse.

Le gemelle Lee Da-Yeong e Lee Jae-Yeong sono due pallavoliste, giocatrici di punta della Nazionale della Corea del Sud allenata dall’italiano Stefano Lavarini. Nel 2021 sono diventate conosciute all’opinione pubblica per essere state espulse sia dalla nazionale che dal campionato per via di alcuni atti di bullismo e percosse.

Chi sono Lee Da-Yeong e Lee Jae-Yeong

Le due sono sorelle gemelle e nascono a Iksan il 15 Ottobre 1996. Lee Da-Yeong trascorse i suoi anni giovanili nella Sunmyung Girls’ HS, così come la sorella. Nello stesso periodo entrambe presero parte alla nazionale U-19, dove vinsero la medaglia di bronzo al campionato asiatico e oceaniano.

Nel mentre debuttano anche in nazionale maggiore nel corso del campionato asiatico e oceaniano, dove nel 2013 ottennero un altro bronzo, mentre nel 2014 arrivò l’argento nel corso della Coppa asiatica e l’oro ai Giochi asiatici.

Le loro carriere si separarono a livello di squadre di club. Lee Da-Yeong venne acquistata dallo Hyundai Hillstate, con cui ha vinto anche un campionato. Lee Jae-Yeong invece venne scelta dallo Heungkuk Life (che avrebbe poi acquistto anche la sorella), con cui ha ottenuto diversi riconoscimenti personali e la convocazione ai Giochi Olimpici di Rio de Janeiro del 2016.

LEGGI ANCHE: Paola Egonu: “Portabandiera? Onore immenso”

sorelle sudocorea

La squalifica e lo scandalo bullismo

Nel Febbraio 2021 le due gemelle sono state al centro di un grosso scandalo. Il polverone attorno a loro si è alzato a seguito di un articolo in cui una loro ex compagna di liceo le denunciava di bullismo e percosse. Lee Da-Yeong e Lee Jae-Yeong sarebbero infatti colpevoli di aver obbligato alcune loro ex compagne a lavare le loro divise. Il tutto mentre queste giovani venivano picchiate, insultate e minacciate con coltelli dalle gemelle.

Le due hanno inizialmente attribuito il tutto all’immaturità data dalla giovane età. Successivamente hanno ammesso le loro colpe, chiedendo scusa pubblicamente e attraverso dei post su Instagram. Tuttavia questo non è bastato ad aprire un’indagine che ha portato alla loro squalifica a tempo indeterminato sia dalla nazionale che da tutti i campionati sudcoreani. Lo scandalo ha poi dato vita a un effetto domino, che ha visto emergere ulteriori denunce anche nella pallavolo maschile. Dalle ricerche sono sorti anche i nomi dei due pallavolisti Song Myung-geun e Sim Kyoung-sub

La federazione coreana ha così deciso di promuovere una campagna a supporto della tutela scolastica. Sul web è stata aperta anche una petizione online (che ha superato le 100 mila firme) per chiedere punizioni ancora più dure ai colpevoli. Un problema reale e diffuso quello del bullismo, tanto che il 14,7% dei 60 mila sportivi delle scuole elementari, medie e superiori della Sud Corea ha dichiarato di essere vittima di violenze fisiche.

LEGGI ANCHE: La storia delle Olimpiadi: dalla nascita ai giorni nostri

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Chi è Loic Meillard: la stella svizzera dello sci alpino

Chi è Tom Thibodeau: il coach NBA specialista della difesa

Leggi anche
Contents.media