Tokyo 2020, Fognini: nessuna polemica con Berrettini

Per il tennista azzurro l'avventura olimpica a Tokyo è iniziata oggi con una vittoria contro il giapponese Sugita.

Fabio Fognini inizia con una vittoria la sua avventura a Tokyo 2020, ottenuta contro il tennista giapponese Yuichi Sugita. Al prossimo turno, Fognini affronterà il bielorusso Egor Gerasimov.

Il match, durato due set, ha visto l’azzurro imporsi per 6-4 e 6-3, nonostante le condizioni da lui descritte come estreme.

“Sono spappolato”, ha detto. “Poi le palle sono velocissime e volano. Ho giocato in condizioni difficili, ad esempio in Australia, ma così è davvero dura. Io stamattina ho fatto 18 minuti di warm up e già ne avevo abbastanza. Queste condizioni ti sciupano a livello mentale. Speriamo faccia un po’ più fresco negli ultimi giorni… In ogni caso cerco di prendere così come sono queste che è possibile siano le mie ultime Olimpiadi.

Oggi partivo favorito, ma poi le partite bisogna vincerle. Ho sofferto nel primo set e poi nel secondo sono riuscito ad accelerare: contento di questa vittoria”.

Infine, sulla mancata partecipazione di Matteo Berrettini: “Ho parlato con Matteo. Certo che dispiace la sua rinuncia, perché eravamo una bella coppia che avrebbe potuto fare bene. Gli ho augurato il meglio, da parte mia non c’era stata e non c’è alcuna polemica”.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Gollini-Tottenham, ora è ufficiale

Tokyo 2020, Nibali: “Nonostante tutto abbiamo corso bene”

Leggi anche
Contents.media