Anita Alvarez: chi è la nuotatrice svenuta durante i Mondiali Budapest

Anita Alvarez, chi è la nuotatrice svenuta durante i Mondiali di Budapest: le tappe della sua carriera, l'episodio in Ungheria e il precedente.

Adesso sta bene ed è l’unica cosa che conta, ma Anita Alvarez, atleta di nuoto sincronizzato, ha messo grande paura a tutto il mondo dello sport che l’ha vista subire un malore in piscina durante l’esibizione al Mondiale in Ungheria, a Budapest, in cui solo l’intervento della sua allenatrice le ha, probabilmente, salvato la vita.

Andiamo a scoprire meglio chi è la nuotatrice e cosa sappiamo di lei.

Anita Alvarez, chi è

Anita Alvarez nasce a Amherst, New York, il 2 dicembre 1996. È alta 171 cm per un peso di 51 kg. Da ragazza si diploma alla U.S.

Performance Academy e segue le orme della madre nello sport diventando una nuotatrice. L’atleta lega la sua carriera agonistica alla squadra americana di nuoto sincronizzato ‘The Town of Tonawanda Aquettes’, sotto la guida di diversi allenatori nel corso del tempo.

Tra le prime esperienze di Anita Alvarez possiamo ricordare quella del 2014, quando ebbe la sua prima volta nel campionato del mondo alla FINA Junior World Championship, arrivando in finale.

Gli anni successivi partecipa alle Olimpiadi di Rio de Janeiro del 2016 e nel 2020 è tra i convocati ai Giochi Olimpici di Tokyo per poi concorrere ai Mondiali di Nuoto 2022 in Ungheria.

Proprio in questa occasione, ecco l’episodio che fa il giro del mondo. Anita Alvarez ha infatti accusato un malore durante la performance che l’ha vista svenire sotto gli occhi dei presenti, dei giudici e del mondo intero. Non si sa ancora da cosa sia dipeso, se da stress, dal caldo o per altre ragioni. Quel che è certo è che la ragazza è rimasta sott’acqua priva di sensi per alcuni secondi.

Solo la prontezza della sua allenatrice ha impedito, forse, il peggio.

Il mancamento al Mondiale

Come anticipato, Anita Alvarez è passata alla cronaca sportiva, e fortunatamente solo a questa, per lo svenimento durante il Mondiale in Ungheria. Per l’atleta del nuoto sincronizzato, un malessere che ha colto alla sprovvista tutti i presenti. La 25enne ha perso i sensi durante la sua prova alla Szechy pool, mentre era in corso la finale dell’esercizio libero in piscina ovviamente ed è finita senza respiro sul fondo. Solo la sua allenatrice ha capito cosa stesse accadendo e senza perdere tempo si è gettata in acqua per salvarla. L’intervento successivo dei bagnini e dei medici ha poi impedito il peggio.

Le parole dell’allenatrice

“È stato davvero un grande spavento, mi sono dovuta buttare in acqua perché i bagnini non lo stavano facendo”, sono state le parole a Marca di Andrea Fuentes, la sua allenatrice che le ha salvato, con ogni probabilità, la vita. “La cosa peggiore è stata accorgersi che non respirava, lì mi sono davvero spaventata. Ora comunque si è ripresa a sta bene”.

Secondo l’allenatrice nei prossimi giorni Anita Alvarez sarà sottoposta ad altri esami per scoprire la causa del malore. Per il momento non ci sono piani precisi per lei: solo riposo nelle prossime ore e, forse, la gara nell’esercizio libero a squadre.

Da sottolineare come per la nuotatrice non sia il primo malore. Un altro svenimento le era accaduto in passato, durante le qualificazioni meno di un anno fa.

Scritto da Andrea Medda
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Mercato Inter: la squadra tra titolari, riserve e futuri acquisti

Perchè Serena Williams gioca con le strisce nere sul volto

Leggi anche
Contents.media