NBA, i migliori free agent a disposizione nell’estate 2021

Con l'avvicinarsi della chiusura scambi, vediamo quali sono i migliori giocatori NBA che devono trovarsi una nuova squadra per l'anno prossimo.

Con la deadline per gli scambi sempre più vicina, molte squadre NBA hanno già spostato il loro focus sulla lista di giocatori che diventeranno free agent nel 2021.

Mercato NBA: i migliori free agent 2021

Come di consueto, siamo in attesa dello scambio che darà il via alla settimana più movimentata in NBA.

La chiusura scambi si avvicina, la data è fissata per il 25 marzo, e tutte le squadre della lega (più o meno) hanno delle mosse in programma. C’è chi vuole scambiare contratti in scadenza in cambio di scelte future o giocatori con più anni di contratto; e chi invece assorbirebbe volentieri un contratto in scadenza per liberare spazio salariale alla fine dell’anno.

Certo è che, aldilà dei mirabolanti scambi di cui si legge in questi giorni, alcuni dei free agent di fine anno farebbero molto comodo a diverse franchigie.

Ma, invece di buttarci a capofitto nella lista, andiamo per ordine.

Le stelle della free agency

Qualora i Los Angeles Clippers non dovessero vincere neanche quest’anno, è molto probabile che Kawhi Leonard decida di firmare altrove per inseguire l’anello. Certo, Kawhi ha una player option da 36 milioni per il prossimo anno, ma i Clippers sono – da due anni – ad un playmaker di distanza dalle altre contender, non avendo un giocatore in grado di creare dal palleggio e mettere in ritmo i compagni.

La deadline si avvicina e Leonard si allontana, anche perché di playmaker in orbita Clippers ce ne sono ben pochi.

kawhi leonard

Approdato alla guida dei Suns per portare esperienza al gruppo di Devin Booker, Chris Paul ha il contratto in scadenza al termine della stagione. Il playmaker, però, ha una player option da 44 milioni, che potrebbe pensare di esercitare visto l’ottima stagione sin qui disputata da Phoenix. Stessa storia anche per Jrue Holiday, arrivato a Milwaukee nella scorsa free agency. La sua opzione giocatore però è da 26 milioni di dollari. Il play/guardia ex New Orleans sembra intenzionato ad esercitarla per restare ai Bucks, ma mai dire mai.

chris paul

Rimaniamo in cabina di regia, ma parliamo di contratti senza opzioni di rinnovo. Micheal Conley, in scadenza con gli Utah Jazz, sembra intenzionato a rifirmare con la squadra di Salt Lake City dato l’ottimo affiatamento della franchigia. L’altro, invece, ha il posto un po’ più in bilico: Kyle Lowry. Il playmaker dei Torono Raptors sembra essere in orbita scambio, su di lui ci sono diverse contender tra cui Miami e Denver (Clippers, ci svegliamo?).

Tra le altre star in free agency troviamo: DeMar DeRozan, in scadenza con i San Antonio Spurs; Victor Oladipo, che ha già espresso il desiderio di andar via da Houston; e Andre Drummond, in rotta di collisione con i Cleveland Cavaliers, intenzionati a rifirmare Jarrett Allen.

victor oladipo

Altri ottimi giocatori

Partiamo dai più giovani: Lonzo Ball e John Collins, che diventerebbero restricted free agent (RFA: giocatori che hanno ricevuto un’offerta dalla squadra per cui hanno giocato i primi 3 anni di NBA), hanno già dichiarato di non firmare con le loro rispettive squadre. Infatti, sia i New Orleans Pelicans che gli Atlanta Hawks stanno cercando acquirenti per i due giocatori, con il playmaker di NOLA che interesserebbe a diverse franchigie. Sul piede di partenza anche Devonte’ Graham, playmaker degli Charlotte Hornets, chiuso dalla crescita di LaMelo Ball. RFA anche Duncan Robinson, tiratore degli Heat, e Lauri Markkannen, finlandese dei Bulls. Per loro sembra vicino il rinnovo di contratto.

lonzo e lamelo ball

Pericolo che sembra scampato per Cleveland, che sembra stia per blindare il lungo del futuro Jarrett Allen. Possono respirare anche le due losangeline sotto canestro: Serge Ibaka dei Clippers e Montrezl Harrell dei Lakers sembrano intenzionati ad esercitare la player option sul prossimo anno.

Tutto da vedere ancora per Spencer Dinwiddie dei Brooklyn Nets. Il playmaker ha un’opzione giocatore da 12 milioni ma il suo volere è ancora dubbio. Stessa situazione anche per Norman Powell dei Raptors e Josh Richardson dei Mavericks. Con opzione sul prossimo anno anche altri giocatori, che però – da contratto – devono lasciare l’ultima parola alla squadra. Tra questi i veterani dei Miami Heat, Goran Dragic e Meyers Leonard, e il giovane centro dei Knicks, Mitchell Robinson.

spencer dinwiddie

Diversi ottimi giocatori saranno invece free agent (e liberi di trovarsi un’altra sistemazione) a causa della natura del loro contratto. Tra i giocatori senza team o player option ci sono: T.J. McConnell, Carmelo Anthony, Kelly Oubre jr, P.J. Tucker, LaMarcus Aldridge, Richaun Holmes e Dennis Schroeder.

kelly oubre jr

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Brindisi-Sassari cede il posto a Trieste-Venezia

Locatelli, retroscena sull’addio al Milan

Leggi anche
Contents.media