Buscaglia: “Abbiamo le spalle al muro”

Le parole del coach della Germani Brescia in vista della partita contro la Vanoli Cremona.

“Ci troviamo con le spalle al muro. Al di là di quello che è stato, delle problematiche che abbiamo avuto e delle vittorie prima e delle sconfitte poi che abbiamo subìto, dobbiamo fare di tutto per conquistare la vittoria: non abbiamo alternative”.

Maurizio Buscaglia, coach della Germani Brescia, ha presentato la partita di domenica in trasferta a Cremona come una sfida da dentro o fuori.

“Presentare la partita di domenica prossima è semplice: dobbiamo vincere – esordisce Buscaglia -. Non ci basta l’intenzione di farlo, ma dovremo avere anche la concretezza e la capacità di farlo. Voglio fare i miei più sinceri complimenti a Cremona, che ha raggiunto un obiettivo molto importante. La Vanoli sta mostrando una pallacanestro molto concreta, giocando con atletismo, struttura e idee.

Se ricordiamo i problemi che avevano avuto la scorsa estate, bisogna congratularsi due volte con loro: credo che un po’ della loro salvezza parta da lì”.

“Ogni giocatore deve fare il suo compito, cercando di esprimersi al massimo – prosegue l’allenatore della Germani -. Dobbiamo costruire la nostra partita su quei pochi concetti che ce la devono far vincere. Abbiamo questo obiettivo, che per via della classifica ormai è diventato un obbligo, un dovere, un’esigenza di farcela”.

“Nelle ultime settimane, abbiamo avuto qualche piccola chance, che dovevamo prendere e non abbiamo preso – prosegue Buscaglia -. Ora non abbiamo alternative: abbiamo avuto 22 giorni per provarci, ne avremo altri 22 per poter fare il nostro massimo. Per noi non c’è spazio per alcun altro tipo di ragionamento o di commento”.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Simon Yates vince in Trentino e prenota il Giro d’Italia

Ibrahimovic e la gioia di restare al Milan: “Qui a casa mia”

Leggi anche
Contents.media