Napoli, Gattuso: “Non ho massacrato nessuno”

Il tecnico degli azzurri: "Voglio vedere qualcosa di più dai giocatori".

Il tecnico del Napoli Gennaro Gattuso in conferenza stampa in vista della partita contro il Rijeka torna a parlare del turbolento post partita del match contro il Milan: “Non ho litigato con la squadra. Ho parlato con la squadra senza litigi.

Io devo vedere l’impegno e il senso di appartenenza, ed è quello che vedo. Ora non basta, voglio vedere qualcosa in più. Non vorrei che il giocare bene ci faccia sedere. Dobbiamo cominciare ad annusare di nuovo il pericolo, bisogna mettere l’elmetto e giocare un calcio diverso a un certo punto. Forse non mi esprimo bene in italiano. Ho detto che la responsabilità era la mia se dopo un anno non riesco ancora a vedere le cose che chiedo alla squadra.

Non ho massacrato nessun giocatore”.

Gattuso ha parlato dell’approccio dei suoi alle gare: “In tante gare abbiamo sbagliato il primo tempo, pure col Milan nei primi 15-20 non pervenuti, sbagliando tanto in costruzione, dobbiamo riflettere, con lo staff ne parliamo per migliorare. La squadra è brava, ha qualità, senza essere forti non rientri dopo i primi tempi con Rijeka e Benevento pure, perciò bisogna alzare l’asticella entrando subito in partita, senza regalare perché a noi nessuno ci regala niente.

Bisogna leggere anche gli altri dati, non giudicare solo i risultati: la squadra fa tantissime cose alla grande, ma per distruggere gli avversari ci manca questo passaggio”.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Meo Sacchetti ha fatto le sue scelte

MotoGp, Marc Marquez è a un bivio

Leggi anche
Contents.media