La moglie di Paolo Rossi: “Ha pianto alla morte di Maradona”

"Spero che adesso stiano assieme", si è augurata Federica Cappelletti.

La moglie di Paolo Rossi, Federica Cappelletti, è tornata a parlare del marito morto a 64 anni a causa di un male incurabile: “L’ho conosciuto quando già aveva smesso di giocare: ed ho recuperato rivivendo con lui quei momenti. In questo percorso di malattia difficile gli dicevo ‘questo sarà il nostro Mondiale’, ma non ce l’abbiamo fatta.

Il suo sorriso mi ha fatto innamorare, era la forza che lo distingueva dagli altri”.

“La mia scelta di raccontare Paolo è la voglia di regalare un po’ di Paolo a tutti, perché lui amava parlare con tutti, regalava un sorriso a tutti. Per questo ho preferito non chiudermi del mio dolore straziante, ma parlarne, parlare del valore della condivisione. Parlare del donarsi agli altri. Non lo faccio per sfruttare la scia di questo sentimento: sento fortissimo un sentimento dall’Italia”.

A Radio Punto Nuovo la donna ha anche rivelato la reazione di Pablito alla morte di Maradona: “Quando è morto Maradona, Paolo ha iniziato a singhiozzare come un bambino, è stato un momento doloroso. Spero che adesso stiano assieme. Mi ha sempre spiegato che non ha mai detto no a Napoli. Chiese a Ferlaino di fare una squadra vincente, Ferlaino disse che non avrebbe fatto una squadra vincente ed allora rifiutò. Ma Paolo adorava Napoli ed il popolo napoletano: gli è sempre dispiaciuto non vestire la maglia azzurra”.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Cristiano Ronaldo a caccia di un altro premio: ma sarà dura

Ibrahimovic: “Non abbiamo ancora vinto nulla”

Leggi anche
Contents.media