Pirlo: “Solo uno sbandamento, il ciclo non è finito”

Il tecnico della Juventus parla alla vigilia della partita di Supercoppa contro il Napoli.

Andrea Pirlo cerca di scuotere la sua Juventus alla vigilia della partita di Supercoppa contro il Napoli. Le ferite del ko con l’Inter sono evidenti, e il Maestro spera di aver trovato rimedi: “Abbiamo provato alcune soluzioni, spero di rivederle in campo.

Loro sono molto attenti in difesa, dovremo essere bravi a sfruttare le occasioni che si presenteranno. Arriva al momento giusto, dopo una brutta sconfitta in campionato e abbiamo voglia di presentarci in campo con determinazione”.

Pirlo non vuole sentir parlare di ciclo finito: “Squadra che vince nove anni ha faticato e lavorato, noi siamo al lavoro per cercare di vincere anche il decimo con voglia e ambizione. Qualche partita di sbandamento ci può stare ma l’ambizione e la determinazione restano.

Non tutti i giocatori sono gli stessi da dieci anni, lavoriamo di squadra e cerchiamo di tirare fuori il meglio da ogni singolo, c’è stato qualche passo falso e siamo convinti di quello che stiamo facendo”.

“Quando perdi non rifaresti niente, dobbiamo cancellare quella partita. Vogliamo dimostrare che non siamo quelli dell’altra sera”.

“Abbiamo parlato normalmente come dopo ogni partita, è un momento difficile come ce ne sono tanti in una stagione.

Ci giochiamo una finale, cerchiamo energia per vincere.

Non c’è nessun bivio: “Mi spiace per i giocatori, sono stati attaccati giocatori giovani che non dovevano essere attaccati, preferisco che criticate me e non loro. Le finali si giocano ma si devono vincere, siamo qua per quello”.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Mario Mandzukic spiega perché ha scelto il Milan

Cassano mai banale: “Cristiano Ronaldo è un intoppo”

Leggi anche
Contents.media