Come cambia la regola del fallo di mano: le novità da luglio 2021

Dall'1 Luglio 2021 arriva una grossa novità per quanto riguarda i falli di mano nel calcio.

Nel corso della 135a Assemblea Generale Annuale (AGM) dell’International Football Association Board (IFAB) sono stati decisi alcuni cambiamenti riguardanti la regola del fallo di mano. Già nella stagione 2019-2020 questa norma aveva fatto particolarmente discutere, anche alla luce dei numerosi rigori assegnati in situazioni che in anni precedenti non erano mai state sanzionate.

Come cambia la regola del fallo di mano

Quello del fallo di mano è un caso da sempre molto discusso, specie quando questo avviene in area di rigore. Volontarietà o meno sono i dubbi maggiori, così come il cartellino da estrarre una volta fischiato il fallo.

Le nuove regole ufficializzate nella giornata di venerdì 5 marzo 2021, entreranno in vigore dal primo di luglio. È stato dato maggior peso alla naturalità del movimento dei calciatori: un tocco di mano, anche con braccio non attaccato al corpo, ma che segue un movimento naturale non verrà più sanzionato con il fischio arbitrale.

Inoltre anche nel caso di un assist involontario, sempre con la mano o col braccio, non dovrà essere punito con un fallo. Questi casi sono per la IFAB gli unici in cui l’arbitro non dovrà fischiare e fermare il gioco.

LEGGI ANCHE: Il VAR in Champions League: una relazione a distanza

milan udinese

Saranno invece sanzionati questi casi, che spiegano come cambia la regola del fallo di mano:

  • Quando un giocatore tocca in maniera volontaria la sfera con il movimento della mano o il braccio.
  • Nel momento in cui il giocatore tocca con la mano o il braccio il pallone rendendo il proprio corpo innaturalmente più grande quando la posizione della mano o del braccio non è una conseguenza o giustificabile dal movimento del corpo del giocatore per quella specifica situazione.
  • Quando il giocatore segna nella porta avversaria direttamente utilizzando il braccio o la mano anche se in modo accidentale.
  • Il giocatore segna nella porta avversaria subito dopo che la palla abbia toccato il braccio o la mano anche in modo accidentale.

LEGGI ANCHE: Le clausole rescissorie più assurde nel calcio: da Benzema a Suarez

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Gattuso torna a sorridere: Osimhen sta meglio

Chi è Donato Grande, il campione di Powerchair ospite a Sanremo

Leggi anche
Contents.media