Llorente: “Discutere Cristiano Ronaldo è da pazzi”

"I suoi numeri parlano da soli. Con CR7 parti da 1-0 e poi garantisce molto altro, a partire dall’esperienza".

Fernando Llorente in un’intervista a Tuttosport ha parlato da ex juventino. “Andrea Pirlo sta guidando la Juventus in un periodo di cambiamento. Nonostante le difficoltà, tutti sono molto contenti di lui. Sento spesso Morata e anche altri ex compagni.

Seppur i risultati non siano quelli che avrebbero voluto, di Pirlo dicono tutti un gran bene. I giocatori sono felici con lui. L’Inter ha un gran vantaggio e, sapendo com’è Conte, penso che difficilmente si farà sfuggire l’obiettivo. Però ci sono tante partite, il campionato è ancora aperto. Dominare la Serie A per nove anni è qualcosa di incredibile e credo irripetibile. Per quanto riguarda la fine del ciclo, io aspetterei a decretarla.

Conosco bene quell’ambiente: mai dare per morta la Juve!”.

“Cristiano Ronaldo? Posso capire le critiche per l’eliminazione dalla Coppa, però mi sembrano pazzi quelli che mettono in discussione Cristiano Ronaldo. I suoi numeri parlano da soli. Con CR7 parti da 1-0 e poi garantisce molto altro, a partire dall’esperienza. Non scherziamo. Io e lui ci siamo affrontati per la prima volta quando avevamo 12 anni, a un torneo giovanile a Lisbona.

Era già fortissimo a quell’età, Cristiano. Era il numero uno dello Sporting e in quell’occasione fu premiato come giocatore migliore della manifestazione. Io giocavo nell’Athletic Bilbao e ricevetti il riconoscimento come goleador del torneo”.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Roma, il Manchester United prepara l’assalto a Mancini

Pirlo: “Champions, è stata una bella botta”

Leggi anche
Contents.media