Roma, Kumbulla non esclude un futuro in Premier League

Il centrale giallorosso: "E' uno dei miei campionati preferiti".

Marash Kumbulla, attraverso i microfoni del Daily Telegraph, non ha escluso un futuro in Premier League: “L’anno scorso alla fine ho preferito rimanere in Italia per giocare in uno dei club più importanti della Serie A. E ho fatto la scelta giusta.

Sono in una società con grande tradizione con tifosi fantastici e un progetto ambizioso. Ma la Premier League è uno dei miei campionati preferiti, quindi in un futuro perché no? Mai dire mai”.

“L’inglese l’ho imparato un po’ a scuola e lo parlo con Chris Smalling perché voglio migliorarlo. È importante saperlo parlare. Guardo tante partite del campionato inglese, è quello che seguo di più dopo la Serie A perché è il più importante.

Tutte le squadre di solito arrivano nelle fasi finali delle coppe europee, sono davvero tutte competitive e piene di giocatori fortissimi. Il mio preferito è Virgil van Dijk, guardarlo è fonte di ispirazione”.

In chiusura, l’albanese è tornato a parlare della sua positività al Covid: “Il primo giorno mi sentivo stanco, senza altri sintomi. Ma quando torni al campo d’allenamento dopo il coronavirus non è facile. Hai bisogno di ricominciare a correre e non è facile farlo ad alta intensità.

Ha decisamente cambiato la mia stagione, la prima partita dopo il Covid mi sentivo molto stanco”.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Sebastien Frey dà un consiglio a Gigio Donnarumma

Foggia e Migno non si danno pace

Leggi anche
Contents.media