Roberto Mancini suona il campanello d’allarme

"La Svizzera è una squadra forte, ha giocatori bravi ed esperti".

Mercoledì la Nazionale di Mancini incontrerà la Svizzera. Gli Azzurri partono favoriti, ma il ct in conferenza stampa ha avvertito: “C’è sempre tensione, è una gara importante e difficile, rispettiamo la Svizzera che è una nazionale molto forte che ha sempre messo in difficoltà l’Italia.

E’ tra le prime del ranking, ha giocatori bravi ed esperti e un tecnico che conosce il nostro calcio. Servirà una grande partita”.

“Il torneo è ancora lungo. La formazione rossocrociata ha faticato alla prima, ma faceva caldo, conosciamo le loro qualità. Sono quadrati, tecnici, bravi e sanno giocare a calcio. Servirà una gara perfetta da parte nostra, non dovremo abbassare la guardia”.

La squadra è concentrata esclusivamente sugli Europei e Mancini non vuole turbare il gruppo con le voci di mercato, per questo ha tagliato corto sul discorso Donnarumma: “Non so nulla ma è un grande portiere e dovesse finire al Paris Saint Germain sarebbe una buona scelta perché è una grande squadra”.

Il club parigino ha offerto all’estremo difensore un contratto di cinque anni a 12 milioni di euro netti a stagione.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Sergio Pellissier: “Ronaldo penserà al suo futuro solo dopo gli Europei”

MotoGP, il team Sky VR46 Avintia prepara il GP di Germania

Leggi anche
Contents.media