Chi è Kasper Schmeichel, la “saracinesca” della Danimarca

Kasper Schmeichel, portiere della Nazionale danese a Euro 2020 e figlio d'arte.

Una delle rivelazioni di questo Europeo è certamente la Danimarca. La squadra di Kasper Hjulmand, infatti, è riuscita contro ogni pronostico a raggiungere le semifinali della competizione. A difenderne i pali, Kasper Schmeichel, uno dei portieri più in forma d’Europa. Ma chi è Kasper Schmeichel, la “saracinesca” della Danimarca?

Chi è Kasper Schmeichel

Kasper Schmeichel nasce a Copenhagen nel 1986. Figlio del famosissimo Peter Schmeichel, che difese per anni la porta del Manchester United, Kasper entra nelle giovanili del Manchester City nel 2002. Nel 2010, dopo anni di prestiti in giro per la Gran Bretagna, approda per 1 milione di euro al Leeds United. È l’inizio di una nuova fase della sua carriera.

Il giovane portiere danese, infatti, attira l’attenzione degli addetti ai lavori a suon di prestazioni convincenti, tanto che soltanto un anno più tardi, a bussare alle porte del Leeds Utd, sarà proprio il Leicester City.

Leicester City

Ed è precisamente in quel di Leicester che Kasper Schmeichel diventa titolare in pianta stabile, ottenendo, nella stagione 2013/14, la promozione in Premier League. Il momento più alto della sua carriera, tuttavia, Schmeichel lo vive nella stagione 2015/16. Sotto la guida di un allenatore italiano, Claudio Ranieri, il Leicester City riesce infatti in un’impresa storica, una delle più clamorose di sempre. Le foxes (le volpi, dallo stemma del club) vincono il loro primo ed ultimo titolo di Inghilterra.

Da allora, la squadra lotta stabilmente per i vertici della classifica, avendo impresso alla propria storia recente un trend del tutto inaspettato.

Danimarca

Convocato in Nazionale maggiore per la prima volta nel 2011, Schmeichel è il portiere titolare della Danimarca da allora. Nel suo palmarès, un premio come miglior giocatore in campo in occasione di Danimarca – Croazia del 2018. La partita, valevole per gli ottavi di finale dei Mondiali in Russia, vide contrapporsi la nazionale danese e quella croata. Schmeichel, che rimase in campo per tutta la durata del match, parò, in quell’occasione, la bellezza di tre rigori. Due nella lotteria finale, e uno di Modric al ‘116 del secondo tempo supplementare. Il risultato finale, tuttavia, sorrise ai croati, i quali passarono il turno e si qualificarono ai quarti di finale.

Più recenti ancora le straordinarie prestazioni di Schmeichel ad Euro 2020. La Danimarca, infatti, pur avendo perso le prime due giornate del girone (1-0 contro la Finlandia in occasione dell’arresto cardiaco di Eriksen, e 2-1 contro il Belgio 5 giorni più tardi), è riuscita a qualificarsi miracolosamente per le semifinali degli Europei. L’ultima vittima illustre, in questo senso, la Repubblica Ceca, la quale ha ceduto sotto i colpi di Delaney e Dolberg. Bravissimo, anche in quell’occasione, il portiere danese, il quale ha parato ben 4 tiri su 5, concedendo la via del gol soltanto una volta, a Patrik Shick.

In vista della semifinale con l’Inghilterra (mercoledì 7 luglio, ore 21), Kasper Schmeichel si sta allenando come sempre, con grande determinazione. Dall’altro lato del campo, infatti, ad attenderlo ci saranno numerosi compagni di Premier League. E Schmeichel sa bene come disinnescare i loro tiri.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Chi è Felix Brych: tutto sull’arbitro di Italia-Spagna

Mercato Milan: lontana fumata bianca rinnovo Kessié

Leggi anche
Contents.media