Chi sarà il capocannoniere di Euro 2020?

Dall'asso portoghese della Juventus, CR7, passando per la sorpresa Patrik Schick, fino ad Harry Kane: chi sarà il capocannoniere di Euro 2020?

Gli Europei di Calcio stanno volgendo al termine, ed è già tempo di bilanci e riconoscimenti. Oltre al trofeo in sé – che si contenderanno Italia e Inghilterra in quel di Londra domenica 11 luglio alle ore 21 -, vi è infatti tutta una serie di premi, collettivi e individuali, da assegnare.

Tra questi, uno dei più ambiti è sicuramente quello di capocannoniere della competizione. Ma chi sarà il capocannoniere di Euro 2020?

Chi sarà il capocannoniere di Euro 2020?

A poter marcare altre reti saranno, per ovvie ragioni, soltanto i giocatori di Italia e Inghilterra. Tuttavia, l’eventualità che a laurearsi capocannoniere sia uno di loro sono abbastanza remote. L’unico a poter sperarci, in questo senso, è il bomber dell’Inghilterra Harry Kane, fermo a quota 4 reti.

Cristiano Ronaldo (5 gol)

I campioni uscenti del Portogallo sono stati eliminati agli ottavi di finale dal Belgio di Ricardo Martínez. Da questo punto di vista, non si è certo trattato di un Europeo entusiasmante. La squadra portoghese, tuttavia, vanta nel proprio organico un giocatore decisamente fuori dal comune. Si tratta di Cristiano Ronaldo, che con i suoi 5 gol all’attivo si laureerà con ogni probabilità capocannoniere della competizione.

L’asso della Juventus, inoltre, ha conseguito l’ennesimo record della sua straordinaria carriera.

Andando in gol contro la Francia, infatti, Ronaldo ha raggiunto quota 109 gol con la maglia della sua Nazionale. L’unico a riuscirci, fino ad allora, il bomber iraniano Ali Daei.

Patrik Schick (5 gol)

Ronaldo, tuttavia, non potrà laurearsi capocannoniere di Euro 2020 in solitaria. A quota 5 gol, infatti, anche il giocatore rivelazione della competizione Patrik Shick. L’attaccante del Bayer Leverkusen infatti, a suon di gol spettacolari (incredibile l’arcobaleno da 40 metri disegnato contro la Scozia), è riuscito nell’impresa di trascinare la sua Repubblica Ceca fino ai quarti di finale (poi persi contro la Danimarca).

Harry Kane (4 gol)

Con il gol decisivo firmato nei tempi supplementari della semifinale contro la Danimarca, Harry Kane si è portato a quota 4 reti in questi Europei. Curioso, in questo senso, il percorso dell’attaccante del Tottenham: dopo aver marcato ben 0 reti nella fase a gironi, l’uragano si è risvegliato nella fase a eliminazione diretta. L’Italia è avvisata!

Già fuori dai giochi

A non avere alcuna possibilità di vincere lo scettro di re del gol, Lukaku (Belgio), Benzema (Francia) e Forsberg (Svezia), tutti fermi a quota 4 reti ma appartenenti a squadre già eliminate dalla competizione.

In cerca di un miracolo, invece, Sterling, autore di una prova sensazionale contro la Danimarca. Il giocatore del Manchester City, infatti, ha segnato la bellezza di 3 reti sino ad ora. Tante, ma con ogni probabilità non abbastanza per superare Ronaldo e compagnia bella.

Quasi impossibile, invece, che a laurearsi capocannoniere sia un giocatore della Nazionale italiana. Soltanto una tripletta in finale potrebbe permettere a Chiesa, Locatelli, Immobile e Insigne di eguagliare i 5 gol dell’asso portoghese e di Patrik Schick. Tutti e quattro gli azzurri, infatti, hanno segnato 2 gol fino ad ora.

La classifica

GIOCATORE SQUADRA GOAL
Ronaldo Portogallo 5
Schick Repubblica Ceca 5
Benzema Francia 4
Forsberg Svezia 4
Kane Inghilterra 4
Lukaku Belgio 4
Dolberg Danimarca 3
Lewandowski Polonia 3
Morata Spagna 3
Sterling Inghilterra 3
Wijnaldum Olanda 3
Shaqiri Svizzera 3
Seferovic Svizzera 3
Chiesa Italia 2
Damsgaard Danimarca 2
Depay Olanda 2
Dumfries Olanda 2
Ferran Spagna 2
Havertz Germania 2
Maehle Danimarca 2
Immobile Italia 2
Locatelli Italia 2
T. Hazard Belgio 2
Pessina Italia 2
Perisic Croazia 2
Poulsen Danimarca 2
Sarabia Spagna 2
Yaremchuk Ucraina 2
Yarmolenko Ucraina 2
Insigne Italia 2

Leggi anche: Euro 2020, i precedenti tra Italia e Inghilterra: statistiche e numeri

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Pioli: “Ibrahimovic sta bene ma serve ancora un po’ di tempo”

Mourinho: “Farò di tutto per difendere giocatori e società”

Leggi anche
Contents.media