Euro 2020, i precedenti tra Italia e Inghilterra: statistiche e numeri

Tutti i precedenti tra Italia e Inghilterra, finaliste degli Europei di Calcio.

Sarà Italia-Inghilterra la finalissima di Euro 2020. La partita, che andrà in scena domenica 11 luglio allo stadio Wembley di Londra, vede contrapporsi due tra le squadre più blasonate d’Europa e del mondo.

I precedenti ufficiali di Italia-Inghilterra

Domenica 11 luglio, in occasione della finale degli Europei, Italia e Inghilterra si sfideranno per la nona volta in una competizione ufficiale. Il bilancio, sino a ora, sorride nettamente agli azzurri, i quali si sono imposti in 5 occasioni su 8, perdendo una sola volta e pareggiando in due occasioni.

Il primo incontro ufficiale risale alle qualificazioni Mondiali del 1978. In quella circostanza, a spuntarla fu l’Italia di Bearzot (2-0, reti di Antognoni e Bettega).

Nel corso dello stesso anno, l’Italia subì anche la prima ed unica sconfitta ufficiale contro gli inglesi: 2-0 targato Keegan.

Per assistere alla prima sfida tra Italia e Inghilterra nella fase finale di un Europeo dovranno passare soltanto due anni. Si gioca a Torino, e gli azzurri si impongono per 1-0 grazie a uno stacco imperioso di Tardelli nel finale di gara.

Buona solo per le statistiche, la vittoria italiana per 2-1 nella “finalina” per il terzo posto ai Mondiali del 1990.

In quell’occasione, Roberto Baggio cedette il rigore della vittoria al compagno di squadra Schillaci. Quest’ultimo, trasformando il penalty, fu eletto capocannoniere del torneo davanti a Skuhravy.

La prima vittoria ufficiale dell’Italia a Wembley risale invece alle qualificazioni Mondiali del 1998. A decidere l’incontro, in quell’occasione, un giocatore che più “inglese” non si può: Gianfranco Zola. Il ritorno, invece, terminò a reti bianche, 0-0.

Ancor più recente il quarto di finale tra Italia e Inghilterra agli Europei del 2012. La squadra di Prandelli riuscì a spuntarla soltanto ai calci di rigore. Iconico, in quell’occasione, il cucchiaio con il quale Andrea Pirlo superò il portiere inglese. Gli azzurri, in quella competizione, raggiunsero addirittura la finale, arrendendosi soltanto alla Spagna di Xavi e Iniesta.

Ultimo scontro in ordine di tempo, il precedente dei Mondiali del 2014, giocatisi in Brasile e vinti dalla Germania di Löw e Goetze. La partita, valevole 3 punti nel rispettivo girone della competizione, venne vinta dagli azzurri. Al vantaggio iniziale firmato Marchisio rispose pochi minuti dopo Sturridge; nella ripresa, però, ci pensò Mario Balotelli a riportare avanti l’Italia. Quel Mondiale, tuttavia, fu tragico, tanto per l’Italia come l’Inghilterra. Entrambe le squadre, infatti, non riuscirono a superare il girone: a passare, in quella circostanza, furono la modesta Costa Rica e l’Uruguay di Cavani.

Il conteggio totale

Il bilancio è favorevole agli azzurri anche se si prendono in considerazioni tutte le amichevoli disputate contro l’Inghilterra. Tra partite ufficiali e non, infatti, inglesi ed italiani si sono affrontati in 27 occasioni. 11 i successi azzurri, 8 i pareggi e sempre 8 le sconfitte.

Insomma, in vista della finalissima degli Europei di Calcio, i ragazzi di Roberto Mancini possono sorridere: se è vero che la storia si ripete – e tutti noi italiani speriamo vivamente che sia così – allora la notte dell’11 luglio non sarà delle più felici per la squadra di Southgate. In ogni caso, a parlare, sarà il campo. Buona finale a tutti!

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Procedimento UEFA nei confronti dell’Inghilterra

Juric: “Belotti? Non c’è posto per gente non contenta”

Leggi anche
Contents.media