Perché Donnarumma ha dovuto abbandonare la maglia numero 99

Le ragioni per le quali Donnarumma al Paris Saint German non vestirà la maglia numero 99.

Per Gianluigi Donnarumma le ultime giornate sono state estremamente frenetiche. Dall’ultimo rigore parato a Saka, il quale è valso all’Italia il secondo titolo europeo della sua storia, passando per il premio di miglior calciatore del torneo, fino alla firma del nuovo contratto con il PSG, il portiere di Castellammare non si è fermato nemmeno per un attimo.

Ultima di una serie di vicende, quella riguardante il nuovo numero di maglia che Gigio vestirà in quel di Parigi. Per via del regolamento francese, infatti, non potrà più essere il suo amato 99.

Donnarumma e il cambio di numero sulla maglia

L’acquisto di Gigio Donnarumma non era mai stato un chiaro obiettivo di mercato per il Paris Saint Germain. La squadra transalpina, infatti, vanta nel proprio organico la bellezza di altri 8 portieri: un numero a dir poco esorbitante! L’ex portiere del Milan, tuttavia, rappresentava un’occasione troppo ghiotta per lasciarsela scappare, e così i vicecampioni di Francia l’hanno legato a sé per i prossimi 5 anni.

Il contratto, di circa 12 milioni l’anno, è stato sottoscritto nella giornata di ieri, giovedì 15 luglio.

Oltre alla concorrenza agguerrita di Keylor Navas, ad attendere Gigio in quel di Parigi, un inatteso quanto curioso cambio di maglia. Il portiere campano, infatti, per via del regolamento della federazione francese, non potrà più vestire il suo amato numero 99. La sua nuova casacca, pertanto, avrà inciso sul retro il numero 50.

gigo numero maglia

Il regolamento

Il regolamento della federazione francese, infatti, prevede che ad ogni calciatore venga affidato un numero annuale, il quale deve essere compreso tra 1 e 30. Nel caso dei massimi difensori, tuttavia, le cose cambiano leggermente, giacché si legge che “ai portieri sono riservati esclusivamente i numeri 1, 16 e 30.

Nel caso del Paris Saint Germain, tuttavia, il numero di portieri eccede in maniera sensibile quello di cifre disponibili per le magliette. La federazione francese, tuttavia, aveva già previsto un’eventualità di questo tipo, stabilendo che in casi del genere si sarebbe potuto ricorre a numeri di maglia tondi, come ad esempio il 40, il 50 e via dicendo.

Ora, siccome la numero 1 è già sulle spalle del “primo” portiere del PSG Keylor Navas, mentre il 16 è andato a Sergio Rico ed il 30 a Letellier, a Gigio e agli altri non è restato che di scegliere tra le altre cifre. Ecco spiegato perché, almeno nel corso della stagione 2021/2022, il portiere campione d’Europa con la maglia dell’Italia vestirà il numero 50.

Le cifre, pertanto, sono finite ancora una volta al centro del destino del portiere di Castellammare. Dopo aver lasciato il Milan per mettere la firma su di un contratto più sostanzioso, Gigio ha dovuto anche cambiare il proprio numero di maglia. Al di là di questo, tuttavia, una cosa è certa: in quel di Parigi, Gianluigi Donnarumma, cercherà sempre di parare ogni pallone che dovesse passare dalle sue parte. Con buona pace dei tifosi milanisti.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Questione stadi, il Sottosegretario alla Salute risponde a Dal Pino

Donnarumma e il tatuaggio dedicato all’Europeo: il video

Leggi anche
Contents.media