Buffon sull’addio di Cristiano Ronaldo: “Nulla di strano”

"Credo che i tifosi non debbano rimanere sorpresi".

Intervenuto a Radio Anch’io Sport. Gianluigi Buffon ha commentato così l’addio di Cristiano Ronaldo alla Juventus: “Credo che i tifosi non debbano rimanere sorpresi. Ha la nomea di un grandissimo professionista che giustamente pensa tanto a se stesso.

In questi tre anni ha fatto grandi prestazioni e tanti gol. Non vedo nulla di illogico nella sua scelta di andare via, ci ha pensato tanto. Penso che alla fine non ci sia stato niente di strano. Posso solo parlare bene ci Cristiano, è un professionista che dà sempre il 100%.

Ha pensato che fosse giusto andare via”.

Sulla possibilità di disputare il sesto Mondiale: “Voglio essere felice e a comandare sono la mia testa e il mio corpo. Con grande piacere ed entusiasmo continuo a giocare. In questo momento non prendo in considerazione l’idea di smettere. Poi mi accorgo di essere un giocatore molto importante per la gente, a Parma i tifosi mi affidano sogni e speranze. Per me questo è gratificante. Se Mancini dovesse chiamarmi vedremo, il ct non ha sbagliato nulla e ci siamo sentiti l’ultima volta due o tre anni fa. Non voglio creare pressioni inutili, Mancini ne ha già tante e non deve averne di più”.

Chiosa su Gigio Donnarumma: “Devono essere rispettate le scelte di un ragazzo che è anche un professionista. Dopo anni in cui non ha giocato in certi palcoscenici ha scelto di andare e nessuno può e deve metterci bocca. Parliamo di un ragazzo che deve ancora fare anni e anni di carriera, cercando le gratificazioni che ho trovato io. Quando poi vinci e ti senti appagato allora hai una serenità che ti fa fare altre scelte. Dobbiamo cercare di essere clementi anche in questo caso”.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Nesta lancia l’allarme: “C’è un buco generazionale”

Nba, i record più importanti e le statistiche sorprendenti

Contentsads.com