Seedorf: “Non mi aspetto la Juventus degli altri anni”

"Si sta ricostruendo, ha avuto il suo ciclo".

Ai microfoni di Tuttosport Clarence Seedorf ha detto la sua sulla Juventus, che ha avuto un inizio di campionato tutt’altro che sereno: “Penso che abbiano la pancia piena. Si sta ricostruendo, ha avuto il suo ciclo, ma con quello che hanno vinto possono permettersi di impiegare un po’ di tempo per vincere di nuovo.

Non mi aspetto che la Juventus possa avere la stessa fame di chi non ha vinto per anni. Detto ciò, resterà sempre competitiva: se qualcuno lascia cadere qualcosa, loro saranno prontissimi per andare a raccoglierlo. Resto convinto che sia sempre favorito chi ha più fame di vittorie, rispetto a chi ha già vinto tanto”.

“Il campionato sarà ancora più equilibrato della scorsa stagione. Le squadre dal terzo posto in giù si sono tutte rafforzate, ma l’Inter e il Milan hanno ancora qualcosa in più a mio avviso. Bisogna vedere come gestirà il Milan i due impegni: perché se da un lato è bello essere tornati in Champions e quindi sarà un torneo da affrontare con grandi ambizioni, anche vincere uno scudetto per un milanista, non sarebbe così male. L’Inter ha dovuto perdere giocatori importanti, non facilmente sostituibili, ma resta un’ottima squadra”.

In chiusura, focus sul Milan: “Con Maldini ci sentiamo ogni tanto. Il Milan è in buone mani, il dna di ogni club può essere passato solo da chi l’ha vissuto. E quindi il Milan, avendo un totem come lui, presente ogni giorno, almeno le informazioni sono passate bene. Poi se vengono trasmesse o meno in campo è un’altra cosa. Il Milan sta costruendo qualcosa di solido, le scelte sono chiare e poi il mix giovani-vecchi lo considero sempre fondamentale. Paolo la vede uguale, hanno Ibra in campo e quest’estate hanno preso Giroud, quindi siamo in linea su questo”.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Moto2, Bezzecchi è pronto per Aragon

Cristiano Ronaldo si sfoga: “Essere me è noioso”