Torri: “Zaniolo deve ancora dimostrare tanto”

"Riaggiorniamoci tra dieci anni per vedere che livello avrà raggiunto".

Dopo un super avvio di stagione c’è chi parla già di scudetto per la Roma. Ai microfoni della Gazzetta dello Sport Francesco Totti ha commentato: “Siamo solo alle primissime giornate, è ancora tutto in alto mare. La Juve stessa, che ha avuto una partenza lenta, arriverà.

Roma e Napoli possono fare benissimo e molto meglio rispetto alla passata stagione. Non c’è una squadra capace di distruggere il campionato, tutte le quattro o cinque grandi possono dire la loro. Ma riparliamone molto più avanti, a tre-quarti di stagione almeno”.

Sulla squadra giallorossa è ben visibile la mano di Mourinho: “La notizia intanto è che abbia scelto la Roma. È un allenatore duttile, che ha vinto tantissimo, ha fascino. Indubbiamente è un grande personaggio e per la squadra un grandissimo motivatore.

È sempre stato e resta un valore aggiunto: sia in campo che nella gestione del gruppo. Mi ha stupito nella capacità di entrare in sintonia con l’ambiente, subito. Si mette davanti a tutti, fa da parafulmine, una capacità che in una città come Roma può risultare determinante”.

Su Zaniolo: “È giovane e torna dopo due gravi infortuni. Tutti ci auguriamo che diventi un campione ma deve ancora dimostrare tanto. Per tutto quello che gli è capitato deve a maggior ragione ‘aiutarsi’ di più, allenandosi e lavorando sodo.

Crescendo si matura, lui deve farlo anche da un punto di vista caratteriale e professionale, si circondi di persone che lo aiutino. Quello che succede fuori dal campo a Roma è fondamentale: viene davanti a tutto. Lui ha grandissime prospettive e può certamente fare una grande carriera: riaggiorniamoci tra dieci anni per vedere che livello avrà raggiunto. Io, ripeto, gli auguro solo il meglio”.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Fabio Capello tesse le lodi di Zlatan Ibrahimovic

Kakà: “Milan, per lo scudetto è la volta buona”

Leggi anche
Contents.media