Chi è Koni de Winter: alla scoperta del primo belga dei bianconeri

Koni de Winter chi è: alla scoperta del giovane difensore della Juventus che sogna di ritagliarsi uno spazio con mister Massimiliano Allegri a Torino.

In casa Juventus i talenti sono sempre ben accetti. Uno dei più promettenti tra le file bianconere è sicuramente Koni de Winter, giovanissimo difensore classe 2002 che si porta dietro anche una curiosa statistica. De Winter è infatti il primo calciatore belga a militare nella Juventus.

Non è stata certamente la risposta dei bianconeri all’altro belga che abbiamo visto dominare in Italia, Romelu Lukaku, due stagioni all’Inter nel curriculum. Ma De Winter ha tutto per essere un prospetto molto importante nel suo ruolo e la Juventus ha già dimostrato di volerci puntare. Non resta che attendere la crescita del difensore.

Chi è Koni de Winter

Koni de Winter è nato il 12 giugno 2002 in Belgio.

Inizia la sua carriera con i City Pirates Anversa dove ci resta fino al 2015. Nel 2015-16 gioca nel settore giovanile dei Lierse SK per poi, la stagione successiva, trasferirsi negli Zulte Waragem. De Winter arriva a Torino nel 2018 dallo Zulte Waregem e rappresenta una novità assoluta in casa torinese: è infatti il primo belga della lunghissima storia della Juventus.

Si presenta come centrocampista centrale, piazzato davanti alla difesa, in Primavera lo arretrano al centro della difesa, visti i suoi possenti mezzi fisici.

Un reparto in cui la Juventus oggi abbonda e De Winter è infatti la quinta scelta del pacchetto difensivo, nonostante le cessioni sfolti-reparto di Merih Demiral e Radu Dragusin. Ma il belga è un calciatore estremamente duttile e Allegri lo vede all’occorrenza anche come terzino destro, come capitato a Monza, quando lo ha lanciato in campo nel secondo tempo per il trofeo Berlusconi di questa estate.

Il talento, come sappiamo, non passa quasi mai inosservato. Le prestazioni di Koni de Winter con le giovanili della Juventus non sono certo passate inosservate e le sirene europee si sono già accese. In estate in molti hanno provato a portare via ai bianconeri quello che è stato il primo belga della storia della prima squadra della Juventus. Southampton e Brighton le corteggiatrici della Premier League, ci ha provato a riprenderlo lo Zulte Waregem in prestito con la volontà di consacrarlo. Anche il Bruges è stato sulle sue tracce.

La Juventus, a differenza di quanto fatto con altri giovani, ha preferito tenerlo in rosa, a disposizione sia per l’Under 23 ma anche per la prima squadra grazie alla sua duttilità che si potrà rivelare una componente sicuramente molto importante. Partito da Torino Dragusin, l’impressione è che sarà il giovane belga Koni De Winter a prenderne il posto alla Juventus almeno numericamente in rosa. Chissà che Allegri non sia già intenzionato a ritagliare uno spazio su misura per il giovanissimo belga.

La prima convocazione

Il difensore belga Koni de Winter è attualmente nella rosa a disposizione dell’attuale tecnico della Juventus Massimiliano Allegri, ma è stato Andrea Pirlo il primo allenatore a portarlo in prima squadra. E pensare che la grande opportunità per De Winter è arrivata sul palcoscenico più importante, quello della Champions League. Pirlo è stato costretto a convocare il ragazzo belga (che facendo parte della Lista B, essendo nato dopo il 1999 era bianconero da almeno due anni), alla luce delle indisponibilità dei pezzi pregiati della difesa.

Scritto da Vincenzo Pennisi
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

MotoGP, Claudio Domenicali: “Valentino Rossi un fenomeno di proporzione epocale”

Tennis, Jasmine Paolini: “La concorrenza interna aiuta”

Leggi anche
Contents.media