Gianfranco Zola incorona l’erede di Romelu Lukaku

"Quando arrivò in Italia non lo conoscevo".

Ai microfoni della Gazzetta dello Sport Gianfranco Zola ha speso parole al miele per il Napoli: “La squadra di Spalletti sta dando segnali di grande forza e qualità. La prova contro l’Udinese è stata impressionante non solo nel risultato, ma anche nella gestione complessiva.

Un altro elemento a suo favore è la completezza dell’organico, forte in tutti i reparti. Ha un attacco di alto livello con Osimhen, Insigne e Politano. Il centrocampo ha la qualità e la potenza atletica di Zielinski, Fabian Ruiz e Anguissa. La difesa è solida e Koulibaly aumenta da solo lo spessore della retroguardia. Ospina e Meret sono portieri affidabili. Non riesco a trovare punti deboli. Questa squadra è più completa di quella di Sarri”.

Il terminale offensivo dei partenopei è Victor Osimhen: “Quando arrivò in Italia due anni fa, non lo conoscevo bene e mi documentai. Scoprii un giocatore bravissimo nei movimenti. Con la sua forza atletica può essere devastante. È l’erede di Lukaku. È giovane e ha enormi margini di miglioramento”.

Chiosa sulla Champions League: “Le prime prestazioni del Chelsea sono state impressionanti, è una squadra vera. Contro il Tottenham ha giocato una grandissima partita. Nel primo tempo ha retto l’urto degli avversari, poi nella ripresa ha cambiato marcia e segnato tre gol.

C’è molta qualità. A breve affronterà la Juventus, non una gara scontata”.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Milan-Venezia: dove vederla in tv e le probabili formazioni

Basket, per San Severo c’è Keron Deshields

Leggi anche
Contents.media