Emerson Palmieri: “Avevo un accordo con il Napoli”

"Dopo l'Europeo volevo giocare con continuità, sentirmi importante".

Ai microfoni della Gazzetta dello Sport Emerson Palmieri ha svelato un retroscena di mercato: “Dopo l’Europeo volevo giocare con continuità, sentirmi importante. Al Chelsea avevo poco spazio e Mancini mi ha detto che ai miei livelli si deve stare sempre in campo.

Ho parlato con Spalletti e dato il mio accordo al Napoli. Non so perché non si è fatto. Il Lione mi ha presentato un bel progetto e in due o tre giorni ho deciso. Credo di aver fatto un’altra scelta giusta. C’è un gruppo giovane e unito. E i brasiliani Paquetà, Guimaraes, Mendes, Henrique, mi hanno aiutato ad ambientarmi subito”.

“E’ normale che inizialmente il mio sogno fosse di giocare per il Brasile dove sono nato e cresciuto.

A Roma però mi sono sentito a casa, grazie alla squadra, ai tifosi, alla città. L’Italia ha accolto me e la mia famiglia a braccia aperte. Mi sono preso un po’ di tempo, ma alla fine mi sono sentito italiano. E’ stata la scelta giusta”.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Spezia Milan, dove vederla in tv e le probabili formazioni

Juventus, Tardelli: “Crisetta? Io la definirei una bella crisi”

Leggi anche
Contents.media