Carlos Bilardo, l’ex C.t non sa ancora che Maradona è morto

Alcuni dei nazionali argentini da lui allenati gli riferiranno presto la drammatica notizia.

Al mondo, per quanto strano ciò possa sembrare, specialmente in un’epoca estremamente mediatica come quella attuale, c’è ancora qualcuno che non sa della morte del Pibe de Oro. Carlos Bilardo: l’ex C.t che non sa ancora che Maradona è morto.

Maradona, il suo ex C.t Bilardo non sa ancora della sua morte

Costretto su un letto di ospedale da più di 3 anni a causa di una malattia neurodegenerativa (la cosiddetta sindrome di Hakim-Adamas), Carlos Bilardo è stato il C.t della Nazionale albiceleste dal 1983 al 1990, guidando Maradona e compagni alla conquista della Coppa del Mondo nel 1986 (in Messico) e sfiorando il bis quattro anni dopo (a Italia ’90).

Allenatore carismatico e passionale, Carlos Bilardo trovò in Diego la dolcezza e la spontaneità del figlio che non aveva mai avuto. I due, in particolare, legarono sin da subito, stringendo un vincolo che andava ben oltre i campi di calcio sui quali El Diez argentino disegnava con cadenza settimanale il proprio magico calcio. Un affetto reciproco, che Diego non ha mai nascosto, come rilevato da lui stesso nel corso di numerose interviste; un affetto, ancora, così forte da preoccupare i medici che hanno in cura Carlos, i quali, preoccupati dallo shock che la notizia avrebbe potuto provocargli, hanno infine deciso di non avvisarlo nemmeno del decesso del suo amato Diego.

Ruggeri e Burruchaga, quando l’ambasciator non porta pena

A comunicare la triste notizia a Carlos Bilardo, saranno nientemeno che due dei suoi pupilli nonché ex compagni di Diego in quella strepitosa Argentina che vinse il suo secondo Mondiale nel 1986: Ruggeri e Burruchaga. È infatti opinione di tutti che l’ex C.t sia ormai pronto per sapere la verità: e chi meglio di due suoi ex calciatori per adempiere ad un tale compito?

Alla delegazione che informerà Carlos Bilardo circa la drammatica morte di Diego Armando Maradona (avvenuta lo scorso 25 novembre), spetterà inoltre il compito di comunicare allo stesso anche il decesso di un suo altro carissimo amico, nientemeno che Sabella, C.t della Nazionale albiceleste ai Mondiali brasiliani del 2014.

La rivelazione del fratello di Carlos Bilardo

L’ignoranza di Carlos Bilardo circa la morte del suo pupillo Diego Armando Maradona è diventata di dominio pubblico nel corso di un’intervista a Radio Colonia. A rilevarla, suo fratello Jorge. Queste, nella fattispecie, le sue parole:

Ancora non sa (Carlos Bilardo) di Diego. In questi giorni vedremo se mettere insieme i ragazzi (Ruggeri e “Burru”) così che possano dirglielo. Diego era il figlio maschio che non ha mai avuto.

La decisione sembra presa, e tuttavia non possono che sorgere alcuni dubbi circa la bontà dell’iniziativa. Fino a che Carlos Bilardo – suo C.t nel corso della fantastica cavalcata argentina nel 1986 – non saprà della sua morte, sarà infatti un po’ come se Diego fosse ancora tra di noi. La memoria di un anziano, seppur affettata da una malattia neurodegenerativa, è infatti uno spazio miracoloso. E lì, nei magici ricordi di Bilardo, Diego corre ancora dietro dietro un pallone, uno sorriso grande come il mondo sul viso, i suoi riccioli neri al vento.

Leggi anche: Italia-Argentina si affronteranno nella Copa Maradona

Scritto da Andrea Crenna
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Champions, la seconda maglia dell’Inter non è regolamentare

Spalletti: “Napoli ambiente ideale per Osimhen”

Leggi anche
Contents.media