Verona-Spezia: dove vederla in tv e probabili formazioni

Verona-Spezia: probabili formazioni e dove vederla in diretta televisiva e streaming.

Domenica 3 ottobre, allo stadio Marcantonio Bentegodi di Verona, la squadra di Tudor affronterà quella di Thiago Motta in una partita dall’esito tutt’altro che certo.

Verona-Spezia: dove vederla in Tv

Versano in acque tutt’altro che buone, Verona e Spezia.

La squadra di Igor Tudor è reduce dal pareggio con il Genoa di Davide Ballardini conquistato in extremis grazie alla rete di Kalinic (3-3 il risultato finale), mentre quella di Thiago Motta viene da due sconfitte consecutive, maturate rispettivamente con Juventus e Milan. La classifica, al momento, piange. Specialmente per gli spezzini, appaiati al terzultimo posto con il Venezia (anch’essa una neopromossa) a quota 4 punti (1V,1N,4P).

Leggermente migliore la situazione dell’Hellas, ferma a quota 5 punti a seguito di un vittoria illustre (con la Roma), due roboanti pareggi (Salernitana e Genoa) e tre sconfitte.

Il fischio d’inizio dell’incontro è previsto per le 15:00 di domenica 3 ottobre. La partita verrà trasmessa in esclusiva dalla nota piattaforma inglese di streaming DAZN. La telecronaca del match, invece, è stata affidata a Gabriele Giustiniani e Sergio Floccari.

Qui Verona

I veneti, che l’anno scorso di questo passo avevano ben altre ambizioni, vogliono raddrizzare al più presto la propria classifica. Il pirotecnico risultato di Marassi, da questo punto di vista, non ha aiutato più di molto. E se la quantità di reti segnate dalla squadra di Tudor lascia ben sperare per il futuro (ben 11 sin qui), il numero di gol subiti desta più di una preoccupazione (14 le palle finite alle spalle di Montipò nelle prime sei giornate di questo campionato).

In vista della sfida con lo Spezia, Igor Tudor dovrebbe ricorrere al classico 3-4-1-2 d’ordinanza. Davanti a Montipò, si scaldano Dawidowics, Günter e Casale, mentre in mediana dovrebbero meritarsi un posto da titolari i soliti Ilic e Tameze, con Faraoni e Lazovic ad agire larghi. In attacco, Barak e Caprari alle spalle di Simeone (favorito sul evergreen Kalinic).

VERONA (3-4-1-2): Montipò; Dawidowics, Günter, Casale; Faraoni, Ilic, Tameze,Lazovic; Barak; Caprari, Simeone. All. I. Tudor.

Qui Spezia

Reduce da due prestazioni più che soddisfacenti sul piano del gioco e dei nervi, ma assolutamente deludenti dal punto di vista del risultato, lo Spezia di Thiago Motta si presenta a Verona con l’ambizione di ottenere la seconda vittoria della propria Serie A. Contro il Milan di Stefano Pioli, gli spezzini erano addirittura riusciti a pareggiare l’iniziale gol di Daniel Maldini con Verde. La tenacia dei rossoneri, tuttavia, ha infine permesso a Kessié e compagni di portarsi a casa i tre punti. Decisiva, da questo punto di vista, la marcatura del dieci del Milan, Brahim Diaz.

Il modulo di riferimento, per Thiago Motta, è sempre il 4-3-3. Davanti a Zoet, dovrebbero giocare gli stessi interpreti che hanno cercato di tenere a bada Leao e compagni sabato scorso, ovvero Amian, Nikolaou, Hirstov e Bastoni. In mezzo al campo, inamovibili, Bourabia e Sala, mentre Maggiore dovrebbe lasciare il proprio posto a Kovalenko. Tridente d’attacco composto da Antiste, Nzola e Gyasi, come sempre.

Scritto da Andrea Crenna
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Torino Juventu: dove vederla in tv e le probabili formazioni

Nandez: l’agente svela la promessa di Giulini

Leggi anche
Contents.media