Fabio Capello esclude una big dalla lotta scudetto

"E' già troppo lontana dal vertice e ha tante squadre davanti".

Intervistato dal Corriere dello Sport, Fabio Capello ha escluso la Juventus dalla corsa scudetto: “Per me sì. E’ già troppo lontana dal vertice e ha tante squadre davanti. E’ un campionato molto combattuto e se devi recuperare punti a Napoli, Milan, Inter e Roma diventa complicato.

Ci sono delle novità interessanti in campionato, è vero, ma quando vedo la Premier League sembra un altro sport. E dipende anche dagli arbitri. Da noi ogni contrasto è un fischio, all’estero non buttano la palla fuori neppure con l’uomo a terra. Mi fa ridere quando anche dei miei colleghi in tv per giustificare un fallo dicono ‘Beh, lo tocca’. Che vuol dire? C’è gente che si tuffa in continuazione”.

Poi uno sguardo sulla Nazionale, che stasera affronterà la Spagna: “La palla la terranno loro. Ma se siamo bravi in difesa abbiamo buone possibilità perché la Spagna, che ha tante assenze importanti, ci lascerà delle opportunità per segnare. Con il Mondiale alle porte l’importante è conservare l’umiltà, la voglia di sacrificarsi, l’allegria. Con questi presupposti abbiamo vinto. E ora non dobbiamo adagiarci. Confermarsi ad alti livelli è sempre difficile”.

Donnarumma tornerà per la prima volta a San Siro dal suo addio al Milan e nei giorni scorsi ha dichiarato che gli dispiacerebbe se dovesse essere fischiato: “E’ un giocatore della Nazionale che ha dato un contributo fondamentale per il titolo europeo. Ma mi lasci dire una cosa: Donnarumma è stato irriconoscente verso il Milan, andando al Psg. Per tutto ciò che il club aveva fatto per lui e la famiglia quando era ragazzino, avrebbe dovuto comportarsi diversamente”.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Striscione contro Donnarumma a Milano: “Uomo di m****”

Acerbi: “Non è da me, non sono stato un buon esempio”

Leggi anche
Contents.media