Acerbi: “Non è da me, non sono stato un buon esempio”

Le parole del difensore biancoceleste, squalificato per due giornate.

Mazzata per Francesco Acerbi e la Lazio: il difensore infatti è stato squalificato per due giornate dopo le proteste e il gesto rivolto all’arbitro Massa nel finale della gara persa dai biancocelesti per 3-0 contro il Bologna.

“Come sapete domenica sono stato espulso e mi dispiace non poter aiutare i miei compagni.

Mi dispiace per il mister e per voi tifosi. Per quanto riguarda il gesto brutto che ho fatto in campo chiedo nuovamente scusa, non è da me, non è un un buon esempio per i bambini e per quelli che amano il calcio. Per questo motivo ho deciso di automultarmi devolvendo in beneficienza una somma di denaro”, ha detto Acerbi tramite il proprio profilo Instagram.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Fabio Capello esclude una big dalla lotta scudetto

Merckx: “Colbrelli ha corso con intelligenza”

Leggi anche
Contents.media