Problema rigori per Insigne, Spalletti fa da pompiere

"Sa che c'è da reagire in determinati momenti".

Dopo quello con Fiorentina e Venezia, Lorenzo Insigne ha sbagliato il calcio di rigore anche contro il Torino. Diversi tifosi sui social hanno chiesto di farli tirare a un altro giocatore, ma Spalletti in conferenza stampa ha chiarito: “Il capitano è serenissimo, è un leader della squadra.

Può capitare anche a un leader di sbagliare un rigore. Il comportamento deve essere quello di fare il solito senza contraccolpi. Lui l’ha dimostrato, cosa deve fare ancora? Si porta dietro un’intelligenza importante. Sa che c’è da reagire in determinati momenti. Ora ha sbagliato qualche rigore, può succedere. Cambiare rigorista non ci darebbe certezza di fare gol e si metterebbero a rischio sicurezze di cui non possiamo fare a meno.

C’è da mettersi d’accordo tra compagni di squadra ritenendo di fare la scelta giusta”.

Il Napoli giovedì affronterà il Legia Varsavia: “Questa partita diventa decisiva e se non vinciamo sarà durissima. Porteremo in questa partita tutte le attenzioni possibili. Ci potrebbe essere un rafforzamento a quella mentalità che ci portiamo in campionato di squadra tosta. La cosa più importante è che abbiamo una rosa che ce lo permette, un numero di calciatori che sono di livello alto, quasi tutti top per stare dentro questa competizione”.

“Parlare di turnover sarebbe offensivo per questi calciatori, va ad intaccare il livello di qualità e professionalità dei giocatori di cui parliamo. Io parlo di ‘passà o turn’. Ad inizio campionato hanno giocato Meret, Lobotka perché sono altri titolari. Sceglierò i titolari adatti a questa partita qui. Mertens non gioca, così come Demme” ha concluso.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Maurizio Sarri torna sulla rissa con l’Inter

Vidal, la prestazione con lo Sheriff in Champions League e i messaggi per la Juve

Leggi anche
Contents.media