Chi è Axel Tuanzebe, il difensore del Napoli anglo-congolese

Il neo acquisto del Napoli: chi è Axel Tuanzebe, inglese di origini congolesi ex Manchester United in prestito all'Aston Villa.

Primi rinforzi in arrivo per il tecnico toscano, con il placet obbligatorio del patron De Laurentiis: Axel Tuanzebe è un calciatore del Napoli, come da contratto siglato con il Machester United, titolare del cartellino del ragazzo, classe 93, difensore di origini congolesi.

Accordo raggiunto per il prestito a partire da gennaio per il giovane difensore con passaporto inglese e origini africane. Il giocatore è arrivato a Napoli accompagnato dal fratello e procuratore Dimitri, per sottoporsi alle visite mediche di rito. Difficile immaginare un suo impiego per domenica, ma a Spalletti piace l’idea di avere finalmente alternative dopo la falcidie di covid e le assenze legate alle convocazioni dei suoi uomini migliori in Coppa d’Africa.

Le prime indiscrezioni parlano di un Axel impressionato dalla bellezza del Golfo. Il panorama pubblicato sui social da suo fratello sono la prima dichiarazione d’amore alla città.

Chi è Axel Tuanzebe

Nato nella Repubblica Democratica del Congo il 14 novembre del 1997, Axel Tuanzebe si trasferisce in Inghilterra all’età di otto anni, nel 2005.

L’esordio arriva con il Manchester United nel 2017, club che detiene il suo cartellino. La sua carriera calcistica però è targata Aston Villa: nonostante le prime apprezzabili esibizioni con lo United, gli infortuni e la concorrenza relegano Axel fuori dal centro del gioco.

Con l’Aston Villa trova continuità e prestazioni e gli infortuni sembrano ormai alle spalle. L’arrivo al Napoli può essere l’inizio di una nuova pagina per la carriera del giovane Axel.

Sulla linea difensiva è affidabile in tutti i ruoli: centrale, laterale o di fascia, Axel è un mastino dai piedi buoni. E se non ha trovato spazio nel Manchester United è solo a causa di sfortunati acciacchi e affollatissima concorrenza su una piazza smaniosa di risultati. La sua permanenza all’Aston Villa ha messo in mostra le capacità di un giovane motivato e talentuoso, abituato alla gavetta e al sacrificio. E Napoli potrebbe essere lo scenario ideale: passione, fedeltà e amore per la maglia, sono cose che i tifosi partenopei sanno riconoscere e che apprezzano ancor più dei risultati. Sensazioni che possono motivare ragazzi in gamba come Axel, che potrebbe fare la differenza nella difesa azzurra. Per il suo debutto si pensa al 12 gennaio in Coppa Italia, contro la Fiorentina, al Maradona. Una bella occasione per la consacrazione alla sua gente.

La sensazione è che il matrimonio arrivi al momento giusto per entrambi. Il dopo Manolas per il Napoli, che senza Koulibali impegnato in Coppa d’Africa ha una difesa rimaneggiata. Un nuovo inizio per Axel, sempre penalizzato da infortuni e mancanza di opportunità: Napoli e mister Spalletti potrebbero essere l’occasione giusta per far esplodere il talento di un ragazzo di grande potenziale. Le convocazioni e le presenze nelle nazionali baby inglesi lo dimostrano: under 19, poi under 20, fino al debutto nella Under 21 nel 2017. Esperienza internazionale che può fare al caso del Napoli e delle sue ambizioni di alta classifica sia in Italia che in Europa.

LEGGI ANCHE: Insigne-Toronto, l’attaccante vola in Canada: cifre da capogiro

Scritto da Giuseppe Di Palma
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Venezia-Milan: dove vederla in tv e le probabili formazioni

Napoli-Sampdoria: dove vederla in tv e le probabili formazioni

Leggi anche
Contents.media