Chi è Cristiano Mozzillo, il dipendente dell’Inter aggredito da Bonucci

Rissa in campo in Inter Juve: chi è il dipendente dell'Inter Cristiano Mozzillo, aggredito da Bonucci.

Scene da saloon nel finale di partita. La Supercoppa tra Inter e Juve vinta in zona cesarini dai nerazzurri con il gol di Sanchez negli ultimi istanti del secondo supplementare, a pochi attimi dai rigori. Leonardo Bonucci, tesissimo a bordo campo, era pronto all’ingresso in campo per prepararsi a battere i rigori, quando Sanchez approfitta dell’erroraccio di un buon Alex Sandro e regala la vittoria della sesta coppa all’Inter.

A quel punto Bonucci perde la testa, si dirige verso il segretario dell’Inter Cristiano Mozzillo e lo affronta a brutto muso strattonandolo e insultandolo. Ancora ignoti i motivi della lite. Immaginabile l’irritazione del campione d’Europa azzurro dopo il gol, probabile una esultanza non gradita di Mozzillo, forse qualche parola di troppo, che comunque non giustifica la reazione del difensore bianconero.

Chi è Cristiano Mozzillo

Che Cristiano Mozzillo avesse tutto il diritto di trovarsi a bordo campo non c’è dubbio alcuno: il giovane dipendente dell’Inter è il segretario del Club nerazzurro, recentemente promosso dal settore giovanile di Appiano Gentile, dopo un inizio carriera nel Napoli.

Dunque era legittimato a trovarsi lì. Come si vede dalle immagini trasmesse in diretta mondiale (figuraccia internazionale garantita per il leader della difesa juventina), non si capisce se e cosa abbia detto Mozzillo. Resta la reazione spropositata e aggressiva di Leonardo Bonucci, che affronta il malcapitato tesserato nerazzurro sovrastandolo in un muso a muso con tanto di strattonate.

Le immagini inchiodano lo juventino: secondo il quotidiano ‘Il Tempo’, le parole di Leonardo Bonucci, in quegli attimi così concitati, sarebbero state le seguenti:

“Non mi esulti in faccia, che c… fai? Ti ammazzo!”

Queste le parole che avrebbe urlato il difensore della Juve e della Nazionale, innervosito per l’atteggiamento del dirigente avversario, “colpevole” di festeggiare con troppa veemenza l’ormai definitiva vittoria dell’Inter allo scadere.

Visualizza questo post su Instagram

Un post condiviso da Juventus Channel | کانال یووه (@juvechannel.officiall)

Nessun alibi per Bonucci: richio squalifica pesante per aggressione a Mozzillo

La Procura Federale ha già avviato le indagini per appurare le responsabilità e ricostruire la dinamica dell’accaduto. Francamente sembra difficile trovare colpe nel comportamento di Mozzillo, che era anche munito di mascherina Ffp2 rendendo impossibile decifrare eventuali labiali sconvenienti rivolti all’indirizzo di Bonucci. E se anche ci fossero stati non sarebbero sufficienti a giustificare un comportamento che qualcuno (Raffaele Auriemma, ad esempio) ha definito da campi di prima categoria e non da professionisti. Ora Bonucci rischia una pesante squalifica, se la Procura dovesse appurare le sue responsabilità. Le immagini lasciano pochi dubbi, ma l’indagine farà luce sul caso che ha macchiato una serata di sport e spettacolo da incorniciare: 130 paesi collegati, bellissima cornice a San Siro per un match divertente e giocato ad alti livelli da entrambe, con grande onore alla Juventus che, pur sfavorita e con gli uomini contati, ha sfoderato una prestazione maiuscola e ha tenuto testa alla capolista, rischiando anche di vincerla.

Cristiano Mozzillo spaventato e allibito dall’aggressione

Dal canto suo il segretario nerazzurro non ha avuto il tempo di realizzare cosa stesse accadendo: le immagini lo mostrano incredulo e spaventato dalla aggressione del difensore. In attesa delle decisioni delle autorità sportive, non sono ancora arrivate dichiarazioni ufficiali né dal club né dall’interessato.

Scritto da Giuseppe Di Palma
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Dries Mertens andrà al Toronto? La grande tentazione per l’attaccante belga

Chi è Alexis Sanchez: tutto sull’attaccante cileno dell’Inter

Leggi anche
Contents.media