Inter: chi potrebbero essere i nuovi proprietari

Inter in vendita negli Usa chi sono i possibili acquirenti.

Continuano a rincorrersi le voci secondo cui la cessione dell’Fc Internazionale potrebbe essere sempre più imminente. L’operazione non sarà certo completata durante questa stagione certo, ma il 2023 potrebbe portare grandi novità per i tifosi neroazzurri che, in queste settimane hanno costellato la città di Milano con striscioni dal testo “Zhang vattene”.

Nonostante la recente approvazione di un bilancio in netto miglioramento rispetto a quello della scorsa stagione :140 milioni di rosso, 103 in meno rispetto al 2021, la decisione della società rimane quella di mantenere in carreggiata l’Inter e puntare a venderla ad una cifra alta per non “svendere” l’investimento fatto.

Inter: chi potrebbero essere i nuovi proprietari

Negli scorsi mesi era stato sondato il terreno dal fondo saudita PIF, ma appunto l’alto prezzo fissato dalla proprietà Zhang aveva scoraggiato gli acquirenti, interessati a diventare inizialmente soci minoritari e poi proprietari di maggioranza.

Le dichiarazioni della proprietà successivamente alla chiusura di bilancio possono parzialmente rassicurare gli interisti: “L’azionista di maggioranza ha già manifestato il proprio impegno formale a sostenere il gruppo garantendone il supporto patrimoniale”. Zhang sborserà quindi una cifra di oltre 100 milioni per ripianare i conti neroazzurri, soldi presi dai 274 provenienti dal grande fondo di investimento Oaktree.

La nuova situazione dunque spinge sempre più verso una vendita, e per questo sarà necessario anche il buon rendimento della squadra in campo, prioritario per esempio sarà l’ingresso alla prossima Champions League, sia per un discorso di introici economici che per prestigio. Un ‘operazione per forza di cose non semplice quella in atto, destinata ad avere con tutta probabilità ancora diversi colpi di scena, che per ora si manifestano sotto forma di indizi.

Le prime ipotesi

Negli ultimi giorni sono trapelate delle nuove notizie riguardanti le mosse fatte dalla società di Milano; A quanto sembra, dopo aver dato il mandato per la cessione alla società Goldman Sachs, secondo la testata del Sole 24 Ore, Zhang avrebbe affidato l’affare ad un secondo gruppo Made in Usa: Raine Group. Si tratterebbe in questo caso di una società che è specializzata in media, telecomunicazioni, tecnologia e sport. Proprio questo gruppo tra l’altro, è stato quello che si è occupato anche della svendita di un altro top club europeo:il passaggio di mano del Chelsea da Roman Abramovich a Todd Boehly. Possibile dunque, vista l’area di ricerca in cui solitamente si muove il gruppo, che il nuovo acquirente possa arrivare dagli Stati Uniti, che aumenterebbe così il numero di proprietà a stelle e strisce in Serie A. Vista l’alta richiesta cinese, una cifra di oltre un miliardo di euro, le tempistiche per trovare un acquirente rimangono un punto di domanda, probabilmente arriverà con l’anno nuovo ma l’operazione si prospetta ostica. Nelle prossime settimane l’Inter nominerà inoltre anche uno studio legale come consulente. Da ricordare che nei mesi scorsi la famiglia Zhang stesse facendo sondaggi esplorativi principalmente per l’introduzione di un socio di minoranza per procurarsi nuove risorse da investire, non un compratore che diventasse azionista di maggioranza, proprio per questo ora le dinamiche sono diverse da prima e perciò potrebbero esserci sviluppi imprevisti e rapidi nel caso arrivasse qualcuno disposto a versare la cifra richiesta dalla proprietà cinese.

Scritto da Gabriele Vecchia
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Serie A: gli infortunati al rientro

Mauro Icardi: il patrimonio del calciatore

Leggi anche
Contentsads.com