Serie A, 10 giornata: partite, formazioni, quando e dove vederla

Occhi puntati sul derby di Torino, Sarri cerca conferme contro l'Udinese

Dopo la quarta giornata delle coppe europee torna la Serie A con la sua decima giornata: al comando in solitaria il Napoli di Spalletti con 23 punti, Atalanta seconda a 20 inseguita ad un solo punto di distacco da Lazio, Udinese e Milan.

A -8 dalla vetta l’Inter, -10 la Juventus.

La decima giornata di Serie A: dove e quando vederla

Questa giornata potrebbe essere etichettata come il classico weekend tranquillo, senza grandi big match in programma; la gara più importante è il derby di Torino tra granata e bianconeri, forse non esiste un momento migliore per Juric ed i suoi per tornare alla vittoria nella stracittadina, vittoria che manca dall’1-2 di aprile 2015 con in panchina per i bianconeri sempre Massimiliano Allegri.

Nelle ultime 30 confronti in Serie A il parziale è nettamente a favore della Juventus: 22 vittorie e sette pareggi, un’unica sconfitta. La sensazione visto il ritiro annunciato da Allegri dopo la sconfitta in Champions, è che la squadra dovrà per forza di cose ritrovare stimoli durante una gara tanto attesa, pena gravi ripercussioni e provvedimenti da parte della società, che per ora sta provando a tenere i ranghi uniti, ma senza l’arrivo di risultati qualche testa è destinata presto a saltare.

Sabato 15 ottobre

Empoli – Monza 15:00 (DAZN/Zona DAZN)
Torino – Juventus 18:00 (DAZN/Zona DAZN)
Atalanta – Sassuolo 20:45 (DAZN/Zona DAZN/Sky Calcio/NowTV)

Domenica 16 Ottobre

Inter – Salernitana 12:30 (DAZN/Zona DAZN/Sky Calcio/NowTV)
Lazio – Udinese 15:00 (DAZN/Zona DAZN)
Spezia – Cremonese 15:00
Napoli – Bologna 18:00 (DAZN/Zona DAZN)
Hellas Verona – Milan 20:45 (DAZN/Zona DAZN)

Lunedì 17 Ottobre

Sampdoria – Roma 18:30 (DAZN/Zona DAZN)
Lecce – Fiorentina 20:45 (DAZN/Zona DAZN/Sky Calcio/NowTV)

Nonostante i pronostici, sono tante le insidie per i top club che sono stati impegnati per la seconda settimana di fila nelle coppe europee, facendo così 4 gare in circa due settimane.

Il risultato in Champions League oltre a pesare sullo stato di forma dei giocatori può certo dare grandi energie mentali in caso di esito positivo, così come toglierne in caso di sconfitta. Sabato dopo il derby della Mole da segnalare un’interessante Atalanta-Sassuolo, entrambe hanno dimostrato di essere in un buono stato di forma ed i bergamaschi vogliono confermare la loro solidità nella sola competizione da disputare quest’anno. Gare sulla carta semplici per le milanesi ma con potenziali difficoltà: Inzaghi ospita la Salernitana, che ha dimostrato di dare il meglio nelle situazioni difficili e vorrà vendere cara la pelle anche contro i neroazzurri, mentre Pioli è ospite a Verona, Hellas che ha appena cambiato allenatore e quindi potrebbe dare un colpo di coda derivante dalla nuova gestione. La sfida più dura tocca forse alla Lazio di Sarri, che ospita un’Udinese sempre più decisa a mantenersi nelle parti alte della classifica. Il Napoli rimane tra le mura amiche del San Paolo e ospita un Bologna che, sulla carta non dovrebbe dare problemi. Interessanti i posticipi del Lunedì: la Roma di Mou sta facendo bene, ma preoccupa la sua tenuta visti i tanti infortuni ed il conseguente impiego sempre degli stessi giocatori. La Fiorentina deve invece invertire assolutamente il trend negativo preso e tornare alla vittoria, ma di mezzo ci sarà un Lecce che ha dimostrato quanto può fare bene in questa Serie A.

Scritto da Gabriele Vecchia
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Champions League: le combinazioni per la qualificazione della Juve agli ottavi

Europa League: le combinazioni per la qualificazione della Roma

Leggi anche
Contentsads.com