Karim Benzema: chi è, carriera e numeri

Il Pallone d'Oro corona la carriera del capitano del Real Madrid

Karim Benzema, attaccante francese classe 1987 ha raggiunto finalmente il giusto coronamento della carriera vincendo il Pallone d’Oro questo 17 ottobre. Il premio più prestigioso del panorama calcistico va quest’anno ad un giocatore fantastico, che nonostante il passare delle stagioni si è sempre dimostrato all’altezza, anche a fronte delle difficoltà personali incontrate sul percorso, ha dimostrato nel 2022 di essere il più forte di tutti aggiudicandosi meritatamente il Pallone d’Oro.

Da quest’anno il francese è anche capitano del Real Madrid con più di 328 gol nella Liga e 615 presenze dal 2008 ad oggi.

La carriera ed i numeri di Karim Benzema

Nato a Lione da genitori algerini, cresciuto nelle giovanili dell’Olimpique Lione con il quale si afferma ed esordisce in Ligue 1 nel 2005.

In quattro anni il giovane Karim conquista quattro campionati consecutivi, due Supercoppe francesi e una Coppa di Francia. Nel 2009 il trasferimento che ha fatto svoltare la sua carriera, quello che lo porta al Real Madrid. Acquistato per la cifra (moster per i tempi) di 35 milioni di euro, sceglie inizialmente la maglia numero 11, per poi passara alla 9 l’anno dopo perchè lasciata libera da Cristiano Ronaldo.

La prima stagione ha un risvolto positivo, ma non entusiasmante: 9 reti in 33 presenze. L’anno dopo la musica cambia e Karim inizia ad essere sempre più al centro dell’attacco madridista nonostante la presenza di Cristiano Ronaldo, collezionando 26 gol in 49 presenze.

Nel 2011 viene eletto miglior giocatore francese dell’anno e realizza la sua miglior stagione a livello realizzativo: 52 presenze e 32 gol tra tutte le competizioni. Senza Cristiano Ronaldo, dal 2018 in poi, Benzema continua a brillare anzi, senza la stella portoghese diventa lui l’uomo a cui gli spagnoli si affidano, con ottimi risultati, 30 gol per lui alla prima stagione senza CR7.

Le Champions vinte

Sono ben 5 le Champions vinte dal francese, tra ne giocatori che hanno di più in carriera. Nel 2013-2014 la prima vittoria sulla quale lascia già il segno: decide la semifinale contro il Bayern. 4-1 la finale vinta ai supplementari contro l’Atletico Madrid. , Nuova vittoria nel 2015-2016, ancora contro i cugini dell’Atletico Madrid. I blancos si ripetono l’anno successivo nel 2016-2017. Storica la terza vittoria di fila della competizione nel 2017-2018, anno in cui Benzema sigla una doppietta in finale. Arriva poi la vittoria che gli vale il Pallone d’Oro di quest’anno: la vittoria della quinta Champions nel 2021-2022. Trascinando i suoi compagni per la parte cruciale della competizione, il francese si è guadagnato di diritto il premio di miglior giocatore dell’anno.

La Nazionale

Esordisce con la nazionale maggiore nel 2007 a soli 19 anni, partecipa poi al campionato europeo ma non viene convocato incredibilmente per i mondiali del 2010. Ancora un’esclusione importante nel 2016, questa volta il campo c’entra poco: i motivi riguardano la nota vicenda giudiziaria in cui sono stati convolti lui ed il compagno Valbuena. Verrà riconvocato da Deschamps nel 2021, saltando quindi il mondiale vinto dai connazionali. Nonostante le tante esclusioni l’attaccante è il quinto marcatore nella storia della nazionale transalpina.

Scritto da Gabriele Vecchia
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Calciatori famosi che in carriera hanno cambiato ruolo

Serie A, 11esima giornata: partite, formazioni, orari e dove vederla

Leggi anche
Contentsads.com