Eccellenza 2022/2023: dove vedere le partite in tv

Le regole della LND per la trasmissione delle dirette d'Eccellenza

Un conto è andare allo stadio per supportare la propria squadra del cuore di Serie A, andare a San Siro, o all’Olimpico a cantare per i propri colori fa sempre un certo effetto. Totalmente diverso il contesto quando si parla delle squadra del proprio paese, in categorie come l’Eccellenza spesso e volentieri quando ci sono 300 tifosi è pienone.

Nonostante questo però la seconda categoria dell’affascinante mondo dei Dilettanti è seguita da un buon numero di appassionati ed addetti ai lavori, capaci di regalare emozioni forti.

Non tutti però possono sostenere costantemente la propria squadra, e soprattutto durante l’emergenza covid le problematiche per i tifosi non sono state poche, ecco perché la Lnd ha deciso di allentare non poco le proprie regole permettendo alle società di fare delle dirette streaming, ma non ci si limita certo qui viste le nuove norme per la stagione 2022-2023.

Eccellenza in televisione? Le norme per la stagione 2022-2023

Sostanzialmente è possibile guardare le partite della propria squadra del cuore o tramite i suoi canali social, o attraverso i canali specializzati nel calcio dilettantistico (che cambiano da regione a regione), che trasmettono solitamente le gare dietro autorizzazione su Facebook, Youtube o Twitch.

Ecco il comunicato fatto pervenire dalla LND ad inizio stagione:

Per la stagione sportiva 2022-2023 la Lega Nazionale Dilettanti concede alle società ad essa associate e partecipanti ai Campionati dilettantistici organizzati dai Comitati Regionali, dai Comitati Provinciali Autonomi di Trento e di Bolzano, dalla Divisione Calcio a Cinque, dal Dipartimento Interregionael e dal Dipartimento Calcio Femminile i diritti audiovisivi di diffusione delle rispettive gare interne ufficiali, mediante trasmissione in live streaming attraverso i propri profili social ufficiali. Questa diffusione dovrà avvenire per forza di cose a titolo gratuito per gli utenti, garantendo comunque la libera fruizione del contenuto digitale..

I diritti potranno essere esercitati in questo modo, senza che venga pregiudicata l’immagine della LND, delle Società, dei Tesserati, degli Ufficiali di Gara, dei Dirigenti Federali e del calcio in generale:

  • è vietata ogni altra modalità di trasmissione diversa da quella sopra indicata, in particolare il ricorso a piattaforme esterne a quelle dei canali social ufficiali delle singole Società;
  • Le trasmissioni non possono essere difformi da quelle oggetto della Circolare;
  • Non sono consentite interconnessioni con operatori della comunicazione;
  • Divieto a tutte le società di trasmettere dirette delle gare oggetto di accordi sottoscritti dalla Divisione Calcio a Cinque, Dipartimenti e Comitati con Emittenti Regionali o che, potranno essere sottoscritti anche dalla LND, e nel corso della stagione 2022-2023, per la cessione di diritti televisivi, radiofonici, diritti internet concernenti gli incontri ufficiali disputati dalle Società dilettantistiche per le attività ufficiali di competenza 2022-2023.
  • Alle società è vietato trasmettere le dirette delle gare di finale di tutte le competizioni e manifestazioni organizzate dalla Lega Nazionale Dilettanti, comprese le attività e raduni delle Rappresentative Nazionali
  • Per le società che intendano riprodurre le gare interne relative alle fasi nazionali delle competizioni organizzate dalla Lega Nazionale Dilettanti quali la Coppa Italia Dilettanti, la fase nazionale del Campionato Juniores Regionale e gli spareggi promozione tra Seconde classificate dei campionati di Eccellenza, di dare comunicazione all’indirizzo [email protected] circa la realizzazione delle dirette entro tre giorni dallo svolgimento degli stessi.
Scritto da Gabriele Vecchia
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

La storia dei palloni Adidas ai Mondiali

Gli sponsor dei Mondiali in Qatar 2022

Contentsads.com