Chi è Pulisic, l’attaccante ad un passo dal Milan

Caratteristiche, skills ed età di Christian Pulisic, il ruolo che potrebbe avere nel Milan

L’ultimo obiettivo del nuovo Milan targato Cardinale è Christian Pulisic, attaccante in questi anni in forza al Chelsea, che era esploso anni fa al Dortmund. Coi Blues l’americano non ha mai finito di convincere, e di conseguenza è finito sul mercato vista la rivoluzione attuata dalla nuova società.

I rossoneri pare abbiano superato l’offerta del Lione, mettendo sul piatto 22 milioni di euro. Dopo Loftus-Cheek e Sportiello, a Milanello Pioli aspetta il nuovo colpo.

Chi è Christian Pulisic, le skills dell’attaccante

Nato ad Hershey il 18 settembre del 1998, Christian Pulisic è uno dei giocatori più importanti della nazionale statunitense, il primo americano a giocare una finale di Champions League.

Le origini di Pulisic sono croate: suo nonno era originario di Ublo, isola della Dalmazia. La sua è una famiglia di calciatori, il padre Mark ha giocato 8 anni tra i professionisti, diventando poi allenatore, e anche il cugino di Christian, Will, è un calciatore.

Utilizzato spesso come ala sinistra o trequartista, Pulisic è un calciatore dalle grandi doti balistiche e tecniche, abbinate ad una grande rapidità di giocata ed inserimento. La sua propensione maggiore però rimane quella degli assist, tra Dortmund e Chelsea ne ha fatti 47.

Quale sarà il ruolo di Pulisic nel Milan di Pioli

Pulisic potrebbe essere un innesto ideale per il Milan di Pioli, trovandosi a suo agio nell’abituale 4-2-3-1 rossonero potrebbe prendere il posto di Brahim Diaz come esterno destro, così come di trequartista. Leao occupa la casella di esterno sinistro e appare intoccabile, ma non è detto che durante la stagione non gli occorra di tirare il fiato, e lì Pulisic potrebbe interpretare il suo ruolo abituale. In assenza di Giroud, Pulisic potrebbe anche da agire da falso nueve in un 4-3-3, il fisico non è il punto di forza del dribblatore statunitense, ma potrebbe agire efficacemente tra le linee sfornando assist per i compagni.

La carriera di Christian Pulisic, da astro nascente a scommessa

Fin da giovanissimo Pulisic spicca come uno dei migliori talenti del calcio statunitense, entrando a far parte della Nazionale già nel 2013. Nel 2014 partecipa ad un torneo in Turchia, dove viene notato dagli scout del Borussia Dortmund, che lo ingaggia nel gennaio del 2015. Dopo un anno di assestamento nella Primavera, arriva il debutto in Bundesliga il 30 gennaio 2016, subentrato ad Adrian Ramos contro l’Ingolstadt. Ad aprile 2016 segna la sua prima rete contro l’Amburgo, diventando il più giovane calciatore straniero a segnare nel campionato, ripetendosi poi con lo Stoccarda, diventa il più giovane in assoluto a segnare due reti in una stagione.

A gennaio del 2019 il Chelsea compra il cartellino del giocatore per 64 milioni di euro, lasciando in prestito il giocatore alla squadra tedesca fino al termine della stagione. Dopo un esordio da dimenticare, Pulisic inizia ad ingranare in maglia Blues, segnando una tripletta il 26 di ottobre contro il Burnley, diventando il più giovane della storia del club a realizzare tre gol in un partita. La prima stagione termina con 11 reti e 34 presenze totali.

I problemi fisici però condizionano irrimediabilmente l’annata 2020-21, anno in cui i Blues vincono la Champions. Da subentrato però farà ugualmente la differenza contro Real e Citizens. Non si può dire che le ultime stagioni del giocatore siano state positive, tra infortuni, poco spazio riservato e caos societario. Nonostante questo però, al Mondiale in Qatar ha fatto decisamente bene con la propria Nazionale, e forse è proprio quel giocatore che Pioli vuole per il suo Milan.

Scritto da Gabriele Vecchia
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Dove vedere l’ultima tappa del Tour de France: la classifica generale

Angeliño al Galatasaray, lo stipendio del terzino

Contentsads.com