A quanto ammonta il patrimonio di Alexandre Pato? Svelato il valore

Alexandre Pato, il patrimonio guadagnato dal talento brasiliano, conosciuto ai più per aver giocato nel Milan.

Alexandre Pato è stato uno dei giocatori più in vista del Milan degli ultimi anni, arrivato in rossonero da giovanissimo, come scommessa da parte del duo Berlusconi-Galliani in rossonero ha mostrato sprazzi del suo talento complici i molti infortuni che ne hanno pregiudicato la carriera.

In questo articolo scopriremo a quanto ammonta il patrimonio ottenuto da giocatore.

LEGGI ANCHE: Frattesi all’Inter. Le cifre dell’operazione ed il suo stipendio

Alexandre Pato e le cifre del suo patrimonio

Alexandre Pato è tornato di nuovo a giocare dopo un periodo discretamente lungo lontano dai campi da gioco.

Ha scelto di farlo nel suo Brasile militando da maggio nelle file del San Paolo.

Relativamente al suo patrimonio non si hanno le cifre, in quanto il giocatore tiene molto alla sua privacy e non ha mai rivelato quanto ha ottenuto da calciatore.

Probabilmente il patrimonio è milionario dato che il calciatore durante la sua carriera ha speso molto di quanto è riuscito a guadagnare in Alcool di cui è stato dipendente.

Avendo giocato per grandissimi club come Milan e Chelsea i suoi guadagni sono stati elevati. Non a caso era stato considerato uno dei maggiori talenti del calcio recenti grazie alla sua innata classe ed al suo istinto da goleador sotto porta.

LEGGI ANCHE: Serie A 2023-24 il calendario ufficiale

Alexandre Pato e la rinascita in Brasile

Alexandre Pato è stato acquistato a maggio dal San Paolo dopo l’esperienza avuta in MLS ad Orlando. Il giocatore ha militato in molte squadre tra cui il Villareal in Spagna anche se è ricordato per gli anni nel Milan e nel Chelsea.

La parentesi italiana lo aveva visto arrivare per la prima volta in Europa dopo le ottime stagioni disputate con l’Internacional di Porto Alegre con cui si è messo in luce.

Dall’arrivo a Milano ottime prestazioni in campo e luci della ribalta fuori complice la relazione con Barbara Berlusconi ma viene bersagliato dagli infortuni che ne limitano fortemente la crescita e la sua emersione tra i grandi del calcio mondiale.

Il ritorno in patria tra Sao Paulo e Corinthians poi esperienze in Spagna e Cina con scarsi risultati a causa di un rendimento altalenante. Nuovamente al Sao Paulo dove gioca pochissimo, tenta quindi l’esperienza americana ad Orlando, come scritto sopra, esperienza che dopo due stagioni, anche queste condizionate da pesanti infortuni, lo portano a svincolarsi e a fare ritorno per la terza volta in carriera al San Paolo.

Avendo 33 anni può dare ancora qualcosa al calcio giocato, in particolare nel campionato brasiliano che ha dei ritmi, di gioco e di struttura del campionato totalmente diversi rispetto ai campionati europei o all’MLS.

Da qui Pato riparte per provare a cambiare volto alla sua carriera che senza gli infortuni lo avrebbe sicuramente portato ai vertici del calcio mondiale dove probabilmente sarebbe rimasto largamente considerando la sua giovane età.

Sarà interessante vedere il suo impatto come attaccante, chissà se riuscirà a mostrare sprazzi del suo enorme talento che lo ha fatto conoscere all’Europa ed al mondo. Questo è quello che si augura lui e che si augurano tutti gli appassionati di calcio.

Scritto da Filippo Imundi
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Il patrimonio di Ochoa: quanto guadagna il portiere della Salernitana?

Globe Soccer Awards 2024: 5 nuove edizioni in quattro continenti

Contentsads.com