La storia dell’Udinese dalla nascita ad oggi, quando è stata in Serie B l’ultima volta?

Dalla gestione Sanson a quella di Pozzo, la storia della più continua tra le "piccole": l'Udinese Calcio

L’Udinese è una prestigiosa squadra italiana militante in Serie A, con una permanenza nella massima serie inferiore soltanto alle big del campionato: Inter, Milan, Roma e Lazio. Nonostante ogni anno la squadra bianconera venda i suoi giocatori di maggior talento, i friulani sono sempre o quasi riusciti a fare delle annate sostanzialmente tranquille nelle ultime stagioni, salvandosi con un certo anticipo.

La storia dell’Udinese vanta anche la conquista di diversi trofei e buoni piazzamenti: una Coppa Italia nel 1922 ed un secondo posto nel 54-55, mentre in campo internazionale il palmarès conta una Coppa Mitropa (1980) ed una Coppa Anglo Italiana (1978).

L’ultima coppa vinta è la Coppa Intertoto conquistata nella stagione 2000-2001.

La storia dell’Udinese Calcio

L’Udinese è una delle poche squadre italiane fondata prima del 1900: la Società Udinese di Ginnastica e Scherma viene infatti fondata nel 1896. Dopo aver partecipato ad un’amichevole a Roma, venne anche fondata una squadra di calcio che nel 1897 vinse il primo campionato nazionale (non riconosciuto dalla FIGC che nacque due anni dopo). La squadra di calcio della polisportiva Udinese sarà iscritta alla federazione solo nel 1911, partendo dal campionato veneto di Promozione. A targhe alterne l’Udinese passa i primi anni tra Seconda e Prima Divisione, negli anni 30 riuscì poi a essere promossa dalla Serie C alla Serie B, dove resterà fino a dopo la seconda guerra mondiale, prima di una nuova retrocessione, cui seguirà presto il ritorno in massima serie.

Nei primi anni ’50 la società guidata da Bertoli e Mulinaris, industriali friulani, e con in panchina Aldo Olivieri, rimase stabilmente in Serie A, sfiorando anche lo scudetto nel 1954-55, venendo poi squalificata per illecito sportivo e retrocessa in Serie B. La squalifica si riferiva ad un illecito commesso l’ultima giornata del 53-52, scoperto dopo la confessione di Settembrino. Dopo un anno di purgatorio, l’Udinese tornò in Serie A la stagione successiva, ma ancora negli anni 60′ i bianconeri vivranno un lungo periodo tra Serie B e C, dove rimarrà per circa quindi anni. Il ritorno in B avviene nel 1977-78, stagione in cui, sotto la guida di Massimo Giacomini, la squadra vince non solo il proprio girone, ma anche la Coppa Italia Semiprofessionisti e la Coppa Anglo-Italiana. L’anno prima intanto era stata sciola l’Associazione Calcio Udinese, per dare vita alla società per azioni chiamata Udinese Calcio. Interessante la sponsorizzazione pensata nel 78′ dal presidente Sanson: sulla divisa della squadra apparve la scritta “Sanson Gelati”. La pubblicità ai tempi era ancora vietata dalla FIGC, ma il divieto venne aggirato ponendo il marchio sui pantaloncini dei giocatori. Sarà tra l’altro nella stagione 1978-79 che i friulani, sempre sotto la guida in panchina di Giacomini, tornano in Serie A dopo un’assenza durata 17 anni.

In quella stagione in club sarebbe stato nuovamente retrocesso: ma Lazio e Milan vennero squalificate e di conseguenza i bianconeri vennero ripescati. La società viene ceduta da Sanson a Zanussi nel 1980-81, e da qui ebbe luogo un buon periodo per la squadra. La squadra viene allestita per raggiungere l’Europa: su tutti spicca l’acquisto di Zico, ma la squadra si classificherà soltanto nona. Nel 1986 l’Udinese, praticamente per caso, viene acquistata da Giampaolo Pozzo, che però già nel 1990 lasciò la carica di presidente dopo essere stato deferito per 5 anni. Dopo ancora qualche anno tra Serie A e B, e la scoperta di altri ottimi giocatori come Balbo, Dell’Anno e Branca, i bianconeri ottengono l’ultima promozione in Serie A della loro storia nel 1995-1996, da quella stagione hanno sempre mantenuto la categoria.

Scritto da Gabriele Vecchia
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

La storia dell’Hellas Verona: dal nome ai giocatori e allenatori più significativi

Chi è Renato Sanches, il nuovo tassello nel centrocampo della Roma

Contentsads.com