Dazn, aumentano i prezzi: le novità per il 2024

DAZN con il 2024 ha fatto scattare un notevole aumento dei prezzi sugli abbonamenti, ecco un'analisi dettagliata.

DAZN è il servizio di piattaforma streaming a pagamento che permette di vedere 7 partite di Serie A in diretta ed in esclusiva per ciascun turno del nostro campionato. In questo articolo vediamo quali sono le novità che il colosso dell’intrattenimento sportivo ha in mente di applicare per il 2024.

LEGGI ANCHE: Pasquale Mazzocchi, chi è il nuovo calciatore del Napoli, ruolo, età e dove è nato

Dazn, aumentano i prezzi: le novità per il 2024

Dazn ha aumentato i propri esborsi da 1,2 miliardi del 2021 a 1,9 dello scorso anno e per poter recuperare quanto investito ha deciso, come peraltro già accaduto ad altre piattaforme di streaming, di aumentare i costi dei vari piani di abbonamento.

Il prezzo mensile di un abbonamento DAZN start che fino al 2 gennaio era di 9,99 euro ora sale a 11,99 euro. Se invece si opta per l’abbonamento annuale, pari a 99 euro il costo mensile è salito da 7,50 euro al mese ad 8,25.

Questo piano però è valido solo per i nuovi utenti che si registrano nel 2024 alla piattaforma, per tutti gli altri vale il piano DAZN Standard annuale che include anche la trasmissione delle partite di Serie A e qui il prezzo è salito da 30,99 euro al mese a 34,99 euro.

Si può scegliere anche di pagare il piano standard in un’unica soluzione al prezzo di 359 euro l’anno, il prezzo mensile in questo caso scende a 29,99 euro al mese.

Il prezzo precedente, che a sua volta ha subito un incremento nel mese di luglio 2023 era di 299 euro l’anno ovvero 24,99 euro al mese.

DAZN Plus sale a 59,99 euro al mese a differenza dei 55,99 di prima, il medesimo piano con il pagamento annuale in un’unica soluzione ha un costo di 539 euro (44,92 euro al mese), mentre il prezzo precedente era di 449 euro ovvero 37,42 euro al mese.

LEGGI ANCHE: Coppa Italia, Juventus-Salernitana, dove vederla in diretta TV e Streaming gratis

Aumenti per contrastare la pirateria televisiva

Questi aumenti sono dettati da molteplici fattori ed anche dalla lotta al contrasto rispetto alla pirateria televisiva che è aumentata del 26% rispetto al 2021 (dati Ipsos).

Questa è una vera e propria piaga che ha spinto l’attuale governo ad introdurre una legge ad hoc che punta a debellarla anche se naturalmente non sarà facile nel nostro paese.

Gli aumenti sono avvenuti anche negli altri paesi dove DAZN è presente, in particolare in Germania. Il gruppo britannico di streaming sportivo punta a tornare ad avere valori positivi per il bilancio 2023 grazie ai dati frutto dell’ultimo trimestre.

Tuttavia questo ennesimo rincaro, in poco tempo rispetto al precedente, potrebbe far abbandonare svariati utenti dalla piattaforma a causa dei costi elevati e di conseguenza se si dovesse verificare un fuggi fuggi generale DAZN potrebbe decidere di cambiare nuovamente i prezzi dei piani di abbonamento.

I prossimi mesi saranno decisivi per vedere se questi addii ci sono stati oppure se molti affezionati clienti hanno scelto di restare per seguire il proprio sport preferito e per supportare la propria squadra del cuore.

Scritto da Filippo Imundi
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Coppa Italia, il calendario dei quarti di finale

Fantacalcio, 5 difensori da non schierare nella 19^ giornata

Leggi anche
Contentsads.com