Un mistero chiamato Carlos Fernández

Durante l’estate, si è discusso molto di Merino, Le Normand, Zubimendi e persino Sadiq, ma molto poco o per niente di un altro calciatore il cui destino non è ancora definito: Carlos Fernández. Il futuro di un calciatore trasferibile, nonostante abbia un contratto fino al 2027, e il suo stato di salute rimangono un vero mistero, visto che non gioca dalla scorsa 21 dicembre.

Carlo ha prima subito un grave infortunio al menisco del ginocchio destro, quindi un’altra malattia nel sovraspinato, già ad aprile. Il fatto è che, desde che ha firmato per la Real, nel gennaio del 2021, ha passato più di 700 giorni fuori per infortunio e non ha neppure raggiunto i 2.000 minuti di gioco.

Ha giocato solo 59 partite, durante le quali ha segnato cinque gol, un punteggio esiguo.
A questo punto, per la Real, diventa un problema serio. Il suo storico medico indica che non può essere considerato affidabile e non ha giocato molto nemmeno quando era disponibile, ma alla Real non sono arrivate offerte per lui. I club che potrebbero essere interessati, Granada e Deportivo de la Coruña, dove ha giocato prima di diventare un tifoso della Real, non interessano al club perché sono della seconda divisione e non sarebbero in grado di affrontare il suo stipendio.
Giovedì sarà chiaro se è in forma. Forse solo il 31 agosto verrà risolta l’altra questione.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Il Leganés è pronto a riprendere le sue attività nella sua nuova fase in Prima Divisione

Morata mette in dubbio il suo futuro all’Atlético: “Niente è certo”