L’Athletic 2024-25 ha già iniziato il suo percorso

Il progetto Athletic 2024-25 è già in pieno sviluppo. Oggi la squadra con il colore rosso e bianco ha iniziato gli allenamenti con tredici calciatori, mentre i restanti membri della squadra sono rimasti all’interno per sottoporsi ai necessari controlli medici e test fisici a inizio pre-stagione.

Valverde e il suo staff tecnico hanno condotto in campo 5 a Lezama otto giocatori della prima squadra, tra i quali Agirrezabala, Yeray, Paredes, Yuri Berchiche, Beñat Prados, Adu Ares, Alex Berenguer e l’attaccante Javi Martón, che ha giocato in prestito al Mirandés.

Cinque giovani provenienti dal vivaio si uniranno alla fase di preparazione della prima squadra, inclusi i portieri Alex Padilla e Oier Gastesi, i difensori Hugo Rincón e Adama Boiro e l’esterno Aingeru Olabarrieta, che ha avuto una grande stagione 23-24 con il Bilbao Athletic sotto la guida di Carlos Gurpegi.

Yuri, il terzino di Zarautz, ha fornito la migliore notizia. Si è allenato normalmente con i suoi compagni di squadra dopo aver subito una lussazione alla spalla nell’ultimo match della stagione precedente, giocato a Vallecas contro il Rayo.

Gli altri compagni sono rimasti all’interno, ad eccezione di Unai Vencedor, che avrà una settimana e mezza in più di vacanza dopo aver terminato la stagione precedente più tardi per aver giocato la semifinale del play off di promozione alla Primera con l’Eibar, dove ha giocato in prestito. Naturalmente, i tre internazionali che stanno partecipando all’Eurocopa, Unai Simón, Dani Vivian e Nico Williams, non erano presenti.

All’interno sono rimasti De Marcos, Lekue, Imanol, Ruiz de Galarreta, Mikel Vesga, Ander Herrera, Iñaki Williams, Sancet, Unai Gómez, Guruzeta, Villalibre, Unai Egiluz, Jauregizar e Nico Serrano, che si sta riprendendo da un intervento al spalla sinistra effettuato il 5 giugno scorso. Juan Artola, di ritorno dal suo prestito all’Alcorcón, farà la preparazione pre-stagionale con la squadra satellite mentre decide del suo futuro.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Rubén Duarte è molto entusiasta riguardo ai Pumas

Per prepararsi adeguatamente servono 38 giorni e cinque prove