Reggiana trionfa su Catanzaro in un match ad alta tensione

Una partita ricca di eventi, svolta il 9 Marzo 2024, che ha visto la Reggiana imporsi sul Catanzaro

Sabato 9 Marzo 2024, alle ore 16:15, si è svolto lo scontro tra Catanzaro e Reggiana presso lo Stadio Nicola Ceravolo di Catanzaro.

Il match, durato 90 minuti, ha visto la Reggiana prevalere al termine del tempo regolamentare. L’allenatore della Reggiana, Alessandro Nesta, ha schierato la sua squadra con un 3-4-2-1, mentre Vincenzo Vivarini, allenatore del Catanzaro, ha optato per un 4-4-2.

Il primo tempo ha visto un avvio sfortunato per il Catanzaro, con Andrea Fulignati che ha segnato un autogol al 12′ minuto, portando la Reggiana in vantaggio. Solo due minuti dopo, al 14′, Davide Veroli del Catanzaro ha ricevuto un cartellino giallo per fallo. Il primo tempo si è concluso con il punteggio di 0-1 in favore della Reggiana.

Nella ripresa, al 46′, il Catanzaro ha effettuato la prima sostituzione: Tommaso Biasci è entrato al posto di Giuseppe Ambrosino. Al 58′, Alessandro Bianco della Reggiana è stato ammonito con un cartellino giallo per perdita di tempo. Al 67′, il Catanzaro ha effettuato un’altra sostituzione, con Enrico Brignola che ha preso il posto di Luca D’Andrea.

Il match è proseguito con una serie di sostituzioni da entrambe le parti. Al 69′, la Reggiana ha effettuato ben tre cambi: Muhamed Varela Djamanca per Natan Girma, Filippo Melegoni per Manolo Portanova e Stefano Pettinari per Cedric Gondo. Al 78′, il Catanzaro ha risposto con due sostituzioni: Andrea Oliveri per Davide Veroli e Dimitrios Sounas per Jacopo Petriccione. Solo due minuti dopo, Nicolò Brighenti del Catanzaro ha ricevuto un cartellino giallo per proteste.

Gli ultimi minuti della partita sono stati contrassegnati da altre sostituzioni dovute a infortuni. Al 84′, Alfredo Donnarumma del Catanzaro è entrato al posto dell’infortunato Pietro Iemmello. Al 86′, la Reggiana ha sostituito l’infortunato Alessandro Marcandalli con Lorenzo Libutti. Infine, al 94′, la Reggiana ha effettuato l’ultimo cambio, con Marko Pajač che ha preso il posto di Edoardo Pieragnolo.

In conclusione, la partita è stata caratterizzata da un alto numero di sostituzioni e cartellini gialli, segno di una partita combattuta e intensa. Nonostante l’autogol iniziale, il Catanzaro ha lottato fino all’ultimo, ma la Reggiana è riuscita a mantenere il vantaggio fino al fischio finale.

Scritto da Redazione
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Pisa trionfa sulla Ternana in un match carico di tensione

Cremonese batte Como in una partita intensa

Contentsads.com