Evenepoel: “Orgoglioso di misurarmi con Bernal”

Il ciclista della Deceuninck Quick-Step ha tracciato un primo bilancio dopo la decima tappa del Giro.

Giornata di riposo al Giro d’Italia: i protagonisti della corsa rosa fanno i bilanci della prima parte della gara. Remco Evenepoel sta emergendo come l’avversario numero uno della maglia rosa Egan Bernal: è staccato di 14 secondi in classifica generale dal colombiano.

“Sono orgoglioso di misurarmi con un avversario come Egan Bernal – ha dichiarato Evenepoel -, uno che ha vinto un Tour de France. Siamo avversari ma c’è anche molto rispetto tra noi ed è divertente essere avversari in corsa”.

“Bernal pensa che un minuto e mezzo di vantaggio sia sufficiente per affrontare la crono finale e vincere il Giro? Io penso che nessuno in realtà possa dirlo.

E soprattutto non è possibile fare previsioni perché fino ad ora abbiamo lottato sul filo dei secondi ma con l’arrivo delle grandi montagne i distacchi si misureranno in minuti”, sono le parole riportate da Tuttobiciweb.

Evenepoel, protagonista un anno fa di un terribile incidente al Giro di Lombardia, ora si sente molto fiducioso: “Se penso di poter vincere il Giro? Ritengo innanzitutto che bisogna credere in se stessi.

Se io non avessi creduto in me stesso non sarei tornato a correre. Penso di dovermi sentire molto fortunato per essere tornato a pedalare e con tutta sincerità non so se potrò vincere questo Giro. Ma vado avanti tranquillo perché non sento la pressione della squadra, anzi, non ci sono proprio pressioni”.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Chi è Gianluca Scamacca, il bomber che piace alle big

Vlahovic, Rocco Commisso allo scoperto

Leggi anche
Contents.media