Chi è N0tail, il giocatore professionista danese di Dota 2

Considerato il più forte giocatore di eSport del pianeta, N0tail vanta la leadership degli incassi con poco meno di sette milioni di dollari.

Il nonno del giovane Johan è l’ex primo ministro delle Isole Faroer e, sebbene sia nato e cresciuto in Danimarca è fiero delle sue origini faraoresi. I suoi attuali 28 anni (è nato nel 1993), hanno alle spalle una carriera lunga 26.

Ha infatti cominciato a giocare a soli due anni. Come tanti ragazzini appassionati di videogiochi e meno attratti dagli sport tradizionali come il basket o il calcio, molto popolari anche in Danimarca, il piccolo Johan è approdato dal suo divano ai primi pub in cui ci si poteva sfidare con altri giocatori.

In breve tempo ha avuto inizio la sua carriera negli eSport.

Chi è Notail

N0tail è diventato uno dei più giovani giocatori professionisti di Heroes of Newerth. A soli 15 anni. interpretando il ruolo di solista centrale all’epoca, si era già distinto negli eSport e il suo nome cominciava a circolare tra quelli degli astri nascenti.

Al punto che uno dei manager della Fnatic comincia a seguire le performances di Johan e dei suoi amici e affiattati co-players Jascha “NoVa” Markuse e Tal “Fly” Aizik. La Fnatic decide di prenderli sotto la sua ala protettrice come side project non ufficiale.

Questo ha dato il via all’inizio della carriera professionale di Johan negli eSport.

Non ci vuole molto tempo perché i successi del trio delle meraviglie si trasformi nel team ufficiale di Fnatic. E dopo aver collezionato ottimi risultati, il passaggio a Dota 2 è inevitabile a causa della mancanza di sviluppo e di porspettive di Heroes of Newerth.

Se cambia il gioco, non cambia la squadra: stesso team per i tre amici che ormai hanno una reputazione da primi della classe in casa Fnatic. E, in effetti, nei due anni successivi il team ottiene grandi vittorie e affermazioni di buon livello nelle competizioni internazionali di eSports. Quando, però, i trionfi cominciano a scarseggiare, Joahn “n0tail” Sundstain decide di fondare un suo gruppo e nasce il Team Secret. Insieme a Fly Puppey, s4 e Kuroky il team consegue una serie di buoni piazzamenti in cinque tornei. Con l’addio di Puppey Team Secret si sfalda e n0tail accetta il trasferimento in Cloud9, senza però particolari risultati.

L’intraprendente N0tail non si rassegna ad accettare le prestazioni mediocri di Cloud9 e decide di mettere in piedi un nuovo team, attraverso collaborazioni estemporanee inizialmente con Miracle- e MoonMeander. Era il 2015 e stava nascendo l’embrione di OG. Oggi è tra i marchi di eSport più famosi al mondo. Inizialmente noto per la squadra di Dota 2 , che ha raggiunto i risultati più alti e ineguagliabili possibili sulla scena, OG è ora sede di menti brillanti che seguono lo stesso percorso verso l’eccellenza in più divisioni di eSport.

“Dare forma agli eSport ottenendo il meglio dalle persone, attraverso la competizione e la passione”. È la missione di n0tail e del suo team OG.

LEGGI ANCHE: Quali sono i giochi che rientrano nella categoria Esports

Scritto da Giuseppe Di Palma
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Chi è F0rest, il numero uno di Counter-Strike

Chi è Reynor, l’astro nascente italiano degli esport

Leggi anche
Contentsads.com